roba verde (o quasi)

l’insalata di Alex

l'insalata di Alex

Le amicizie, le distanze, i pranzi cucinati insieme e quelli suggeriti al telefono, poi via mail, via skype, persino qualche volta telepaticamente. Questo blog è nato quasi cinque anni fa (ma davvero?! siamo così vecchi??) per tenersi stretti intorno al cibo in un momento difficile; poi di cose ne sono successe mille e ancora mille [...]


di tutti i colori o quasi

di tutti i colori o quasi

Non sono bellissime?


olive cotte?!???

olive cotte?!???

In mezzo a presentazioni di libri, giravolte, sali e scendi dal tram, e soprattutto dal treno, a tempo un poco perso (e più avanti si capisce che non è del tutto un modo di dire) facciamo capatine al mercato. Ci si intestardisce soprattutto Marie che oramai si è fatta nomea trai banchi del mercato di [...]


caponata di zucca

caponata di zucca

Ok, ci siamo, quasi. Si comincia a respirare, la mole degli scatoloni defluisce lentamente e la casa non assomiglia più a un campo di battaglia segnato da comminamenti stretti come trincee a zig zag tra cumuli insensati di oggetti. In questo marasma “addomesticato” serpeggia pure la voglia di rimettersi a cucinare, uscendo dal clima di [...]


di un barattolo di sedano rapa della val di Gresta

di un barattolo di sedano rapa della val di Gresta

Al Trentino chissà perché facciamo poco riferimento. Sarà che finisce per essere nelle nostre vite un tantino raminghe un posto un po’ di transito e soprattutto di rifugio, sarà che ha una generosità di secondo grado che va indagata un po’ più a fondo che in altri luoghi più sfacciati, ma insomma quando si viene [...]


carosello e panzanella

carosello e panzanella

Oggi sarebbe, anzi è, una di quelle date con il punto esclamativo. Oggi sarebbe, ed anzi è, il compleanno di un certo fotografo, uno che per la sua festa vuole sempre e soltanto Mont-blanc (anche se le castagne ancora…) e che viva la panna, viva il burro (meglio se demi-sel), viva il chorizo, i probusti [...]


topinambur caramelati con lemongrass

topinambur caramelati con lemongrass

La cosa più difficile per i topinambur, a parte il riuscire a trovarli, è la sbucciatura. Antipatica. In questa versione vagamente fusion la si aggira di brutto: i topinambur si spazzolano e poi si cuociono con tutta la buccia. Assieme a miele e lemongrass il risultato è forte in profumo.


agretti al pompelmo con salmerino

agretti al pompelmo con salmerino

Non proprio una ricetta ma almeno un consiglio: agretti, salmerino e qualche spicchio di pompelmo pelato a vivo. c’est tout.


pesto di Brotons

pesto di Brotons

Strano cosa a volte si finisce per riportare dai viaggi. Questo cavolo qui sopra, simile e diverso dal cavolo nero e dal cavolo fiolaro, (ma pure qualcuno ci ha detto dal cavolo di Natale napoletano (???)), lo abbiamo scovato in un banco bio del mercato di Santa Caterina, a Barcellona. Ce ne siamo fatti incartare [...]


zucca in saor (versione light)

zucca in saor (versione light)

In quell’ideale idea di mettere insieme una specie di menù della vigilia questa cosetta qui sopra cascherebbe giusta per un contorno, o forse pure per un secondo antipasto a rinforzo. Del resto la zucca compare spesso in molta della tradizione di magro della notte di Natale, in diverse regioni e in diverse forme. In Sicilia [...]


cavolo le alici!

cavolo le alici!

Roba da vergognarsi un po’ questo titolo, ma già che ci siamo facciamola tutta e concentriamoci a raccontare quella che probabilmente è un’assoluta banalità: se i ceci van d’accordo con il baccalà, il cavolo-fiore si marita a meraviglia con le acciughe. Del resto pure qui rimaniamo in tema Roma in pentola, essendo pure questo un [...]


lenticchie à la moutarde

lenticchie à la moutarde

Per molto tempo le lenticchie le abbiamo vissute come derelitte. Sì, sì, certo fanno bene e a capo dell’anno sono irrinunciabili, ma appunto rinunciando a cucinarle per il resto dell’anno ci si ritrovava il 31 alle 18 con un paccone di irrinunciabili-lenticchie e l’imbarazzo di metterle in pentola. La previsione era facile e mai smentita: [...]


quinoa mango e sgombro

quinoa mango e sgombro

La quinoa sa di rientro. Non impegna, è ancora fredda ed è il giusto relais per transitare, quasi senza accorgersene, dalla  quotidianità mistica delle insalate (pomodori, cetrioli, fagiolini, fagiolini, cetrioli, pomodori, ma pure trunzo, frutta fresca, olive sparse, peperoni crudi, ecc ecc.) a qualcosa di un poco più strutturato. appena appena…


insalata di orzo e fragole

insalata di orzo e fragole

In attesa di avere per le mani pomodori che sappiano di pomodori (che quet’anno ancora non li ho comprati) e sperare di riuscire a replicare una versione in solido di questo gazpachetto qui (che è dal 2008 che ci penso) le fragole sono finite, in versione insalata salata, a condire dell’orzo perlato. Stavano in buona [...]


matticelle e carciofi

matticelle e carciofi

Domenica era una di quelle giornate in cui qualunque strada si imboccasse, qualunque sentiero, qualunque via (consoloare), ma persino qualunque auto-super strada non si sbagliava. Tempo dolce, luce spazzolata, sole e vento leggero, così il fotografo ed io (che Marie era vagabondante e genovese) siamo finiti in campagna per una lezione, purtroppo breve, di erbe [...]


la senape di duccio

la senape di duccio

Nel nostro libro di cucina toscana troneggia (e non a caso) una foto a tutta pagina di Duccio, in carne ossa barba e falcetto, ritratto proprio nel suo campo a Tregole, vicino a Castellina in Chianti in un giorno dell’estate scorsa. Per scattarla quella foto, il fotografo aveva passato uno dei suoi momenti più difficili [...]


crumble di cavolfiori

crumble di cavolfiori

Com’era? Un sacco di vedure nel frigo? Come faremo a mangiarle tutte? Tutti quanti? Senza morire di noia? Per la serie camouflage vegetale ecco che fine ha fatto il cavolo-fiore, parente in bianco di quel broccolo verde, romano e frattale di ieri. Qui si è giocato “sporco” infilandoci le nocciole, un po’ di burro (ma [...]


tra broccolo e broccoletti

tra broccolo e broccoletti

Si lavora, sono giorni che si lavora. Il tavolo si è riempito di verdure, mattinate al mercato, set al verde. Tutto, per un progetto a cui stiamo lavorando e che avrà diversi mesi di gestazione, ma intanto se lui (il fotografo) scatta articolate nature morte a sfondo bucolico-erbivoro, poi tocca curare, lavare, cucinare chilate di [...]


smoothie di bruscandoli (ovvero luppolo)

smoothie di bruscandoli (ovvero luppolo)

lo dico prima, non c’è niente da ridere. è che qui, con la pancia in subbuglio dell’ultimo week end, ci siamo messi a inventare cose a basso impatto, che includano verdure, minimizzino i grassi e catalizzino ogni bene. E siccome il riso in bianco lo avevamo declinato in ogni possibile variazione di grado e di [...]


carciofetti alla vaniglia

carciofetti alla vaniglia

Erano piccoli, ma proprio piccoli, così piccoli che più piccoli praticamente non si può. Ma non erano castraure (pure avvistate in un week end veneziano toccata a fuga di cui riparleremo per forza) erano proprio carciofi formato mignon con cui abbiamo giocato alle auto-citazioni, richiamandoci a una foto-indovinello tra cipolle e tulipani (sì, ma a proposito di [...]


cartoccio di zucca e cannella

Ieri sera era martedì grasso. E noi in una cena un tantino delirante -in costume- ci siamo concessi quasi ogni cosa: ciauscolo, gorzgonzola, certe salsette e poi soprattutto cotognata, frappe, castagnole e un dolcetto gelato ai marron glacé. Del resto al desco c’erano Garibaldi, Anita e certi garibaldini fazzolettati con una fame da rivoluzione, dunque [...]


pesto di catalogna

pesto di catalogna

Finito il vintage già si riparte. Con la macchina fotografica, col treno, con l’aereo, l’importante è ripartire… Guai a chi si ferma! dice Maite, e il fotografo sospira. Marie poi non ne parliamo. Neanche a mettergli il sale sulla coda. Insomma qui a Roma non c’è già più nessuno. Restano, per fortuna, gli avanzi! (non [...]


dip di foglie di rapa

dip di foglie di rapa

Non si butta via niente!


puntarelle

puntarelle

No, no ceci n’est pas une recette! Solo per dire che rientrati dalle frontiere di Orione della gastronomia (come qualche voce ha sintetizzato le giornate di Identità golose 2011) ci è presa una voglia di sapore basico, di titolo corto, di depurazione da carboidrato, di rassicurazione associativa, se non per riflusso almeno per alternanza. E [...]