capretto ai carciofi (quasi armeno)

Questa ricetta avrebbe un’origine armena, nel senso che da un libro di cucina armena (quello di Verjin Manoukian ) è stato ispirato, solo che quando due amiche aprono un libro di cucina e cominciano a fantasticare finisce che mettono insieme più pagine e un milione di osservazioni, così di variazione in variazione, di aggiustamento in aggiustamento non si sa più bene come chiamarla. Dunque incollandoci stretti stretti agli ingredienti l’abbiamo nominato semplicemente capretto ai carciofi, sottolinando con la foto la presenza (importante) del limone e con la parentesi il punto geografico-libresco di partenza.

La ricetta

Ingredienti
1,5 di capretto tagliato in piccoli pezzi
1 cipolla
10 fondi di carciofo
2 limoni
1 bustina di zafferano
prezzemolo
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Infarinare i pezzetti di capretto e rosolarli in abbondante olio extravergine, quindi tenere da parte. Far appassire la cipolla e quindi unire il capretto e far cuocere a fuoco lento per 20 minuti aggiungendo 3/4 bicchieri di acqua. Sbollentare i carciofi, scolare bene quindi aggiungere al capretto proseguendo la cottura, aggiustare di sale e pepe e quasi a fine cottura aggiungere il prezzemolo, lo zafferano e prima di servire in tavola il succo di limone.

maite

Comments are closed.