torta di nocciole

Questa torta è un grande classico nella famiglia di Maite e nella sua cucina, a partire proprio dalle nocciole dell’Etna (quelle del cuginitto), conservate come oro bruno su pavimentature rialzate di legno (lÏ dove il fotografo si è rovinosamente cappottato…). L’impasto è morbido, il gusto tostato e qualche volta la si accompagna con crema gialla e una spolverata di briciole di cioccolato, ma da sola, appena sfornata, ha un profumo che le basta, che riempie dei ricordi di mille bocconi e di mille occasioni come succede con quei dolci un po’ quotidiani e molto speciali che hanno il sapore dei nostri giorni

La ricetta

Ingredienti
125 g di nocciole sgusciate
125 g di burro
125 g di zucchero
125 g di farina
1 uovo (grande)
1/2 bustina di lievito

Mescolare in una terrina il burro liquefatto con lo zucchero e il tuorlo d’uovo, aggiungere sempre mescolando le nocciole precedentemente macinate fini, la farina e per ultimo l’albume montato a neve e il lievito. Versare l’impasto in una teglia imburrata e lasciar cuocere per 3/4 d’ora.

maite

10 Commenti a “torta di nocciole”

  1. comidademama scrive:

    Mi piace molto come hai descritto la preparazione.
    Appena accederò alle nocciole della campagna della mia famiglia la facciamo con Marta, se ti va.

  2. graziella scrive:

    buona giornata ai calycanti; é bello poter fare colazione con la torta di nocciole … anche se solo in video!!
    il profumo lo ricordo bene e i pensieri volano…

  3. Saretta scrive:

    Ho un sacco di nocciole della pianta dei miei..indi…;)

  4. agri scrive:

    io invece ho la macchina piena di noci, mannagia

  5. Fra scrive:

    ho tantissime nocciole che mio padre ha raccolto andando a funghi…questa torta è un modo fantastico per smaltirne un po’…una domanda le nocciole non vanno pelate?
    Un bacione
    fra

  6. maite scrive:

    @fra: giusta osservazione… la nonna non le sbuccia ma le strofina forte con un panno di lana magari un po’ scaldato, questo sistema toglie un po’ di buccia ma non secca la nocciola che così non perde i suoi olii. baci

  7. Konstantina scrive:

    Ed io che non ho le nocciole, nemmeno il nonno, lo zio, il compare che me le possano procurare come faccio??????!!!!!! Almeno un pezzettino non me lo potete spedire per posta?:D

  8. Dada scrive:

    Avete il dono di rendere tutto golos anche le cose più semplici. Belle le foto, il fotografo non si è fatto troppo male spero? ;-) Buona notte

  9. [...] torta di nocciole Questa torta è un grande classico nella famiglia di Maite e nella sua cucina, a partire proprio dalle nocciole dell’Etna (quelle del cuginitto ), conservate come oro bruno su pavimentature rialzate di legno (lì dove il fotografo si è rovinosamente cappottato…). blog: la cucina di calycantus | leggi l’articolo [...]

  10. [...] torta di nocciole | la cucina di calycanthus [...]