millefoglie croccante di fragole

Qui sembra che la primavera non si decida più ad arrivare, cielo grigio, pioggia, vento da lupi e appena si incrociano le telefonate è tutto un lamentio… tra ombrelli sgocciolati, starnuti, uffa e accidenti aspettiamo finalmente di poter togliere le calze, infilare sandali e occhiali da sole per fare pic nique, ma nell’attesa, giusto per esorcizzare un po’, cominciamo col mangiare fragole un po’ in tutte le salse. Questa ricettina qui, per esempio, che potrebbe essere una specie di millefoglie quasi fusion (orientale almeno per quanto riguarda la sfoglia) l’abbiamo trovata nel bellissimo libro Abracadabra della Marabout ma al posto di usare lamponi, ancora un po’ fuori stagione, abbiamo preferito usato le fragole di Terracina sbarcate al mercato di Ponte Milvio, loro almeno belle asciutte e rosate di primavera.

La ricetta

Ingredienti
300 gr di fragole
1 confezione di fogli di brick
100 g di burro (noi abbiamo usato quello salato)
50 g di zucchero di canna
50 g di zucchero semolato
1 limone
300 gr di mascarpone

Montare il mascarpone con lo zucchero bianco e la scorza del limone. Tagliare i fogli di bick a rettangoli e dopo aver sciolto il burro, fare degli strati di 3 rettangoli di pasta sul quale si sarà spennellato un po’ di burro e un po’ di zucchero di canna. A questo punto cuocere i rettangoli in forno per circa 10 minuti a 180 gradi. Ora rimane solo la montatura del millefoglie con i rettangoli di brick, il mascarpone e le fragole (a pezzi per il piano inferiore e piccoline ed intere per il piano superiore).

marie

13 Commenti a “millefoglie croccante di fragole”

  1. Virginia scrive:

    Deliziosa questa sfoglia supercroccante!
    Io ho trovato le fragole italiane per la prima volta ieri, però non mi hanno dato grandi soddisfazioni: erano gonfie come dei palloni e piuttosto insapori…sigh!

  2. valentina scrive:

    mamma mia questa mattina mi volete fare morire…..
    io ancora non le ho comprate… sulle fragole sono intransigente… le riesco a mangiare solo in stagione piena… forse qualche reticenza del passato….e una laure in merito la fanno da padroni…
    ma la gola è la gola…..
    Vale

  3. marie scrive:

    @Virgi e Valentina, diciamo che per questo sono fortunata perché a Roma si cominciano a trovare le fragole già molto dolci.

  4. fra scrive:

    anche io cerco di esorcizzare col cibo la bruttura del tempo…questo millefoglie ha tutto il profumo di quella primavera che tutti stiamo attendendo con impazienza
    Un bacione
    fra

  5. comidademama scrive:

    Marta ha imparato da voi (e da cristina, la nostra amica romana che non si è ancora ripresa dal vivere a Tn) a dire arRoma. Ora le faccio sentire come dite Terracina.

  6. ilfotografo scrive:

    mi sa che dipende un po’ dalle scuole,
    magari chi ha fatto il mamiani dice arRroma, invece in pizzeria a testaccio si dice Aròoma e tera(s)cìna. le fragole comunque le chiamano tutti fragole: bbóne!

  7. sara scrive:

    BBBBBONE le fragole, ma…. brik?? Chiedo lumi!

  8. comidademama scrive:

    Vorrà dire che conosco solo romani profumini; i pierini, come li chiamava Don Milani. Che dicono arRoma.
    Sora Lella a parte, che vededo da piccola al maurizioCostanzoShow la sera tardi quando mio papà mi lasciava.

    ma la mia amica romana dice Terracina con una c dolce e strascicata.

    La trovo nella nostra valle sperduta, la pasta brik?

  9. comidademama scrive:

    E Freggene lo dice anche Rutelli. L’ho sentito. ^_^

  10. Elga scrive:

    Burro salato e mascarpone?! Fantastico abbinamento!

  11. Sele scrive:

    Meravigliose…secondo voi se si sostituisse il mascarpone con lo yogurt greco, come sarebbe? (ho un’idiosincrasia per il mascarpone)

  12. maite scrive:

    @sele: yogurt greco forse troppo umido (si rischia di perdere croccantezza…) ricotta? che ne dici?

  13. marie scrive:

    @Sele, concordo con Maite, Ricotta a gogo…