zuppa fredda di zucchine con formaggio di pecora

Non saremo i primi a dirlo, lo sappiamo, ma il fatto è che in questi giorni fa un tantino caldino…. quel caldino che pure aspettavamo da mesi, quello che non ci dovremmo lamentare, quello che bisogna stare all’ombra, bere molto, non uscire nelle ore calde, quello che bisogna sorbirsi ogni anno (come fossero nuovi…) consigli che trasudano buon senso, quello che urgono ricette fresche, fredde, quello che meglio non usare il forno, sopratutto quando il forno è un vecchio aggeggio a gas che ha vita propria, e anche se posizionato sul numero 2 emana un calore pazzesco, o come direbbe Azabel fotonico.


La ricetta

Ingredienti
6 zucchine romanesche grosse
20 cl di acqua
200 g di ricotta di pecora (o formaggio di pecora morbido)
foglie di basilico e scroza di limone
sale


Si fanno bollire le zucchine con l’acqua ed appena sono cotte, si passano al mixer per ottenere una vellutata cremosa, il segreto sta nel non aggiungere troppa acqua. A questo punto si mette nel mixer la ricotta, il basilico fresco e la scorza di limone. Dopo averla fatta raffreddare e prima di mangiarla si aggiungerà un cucchiaio di ricotta condita.

marie

33 Commenti a “zuppa fredda di zucchine con formaggio di pecora”

  1. elisabetta scrive:

    zucchine-basilico-limone… una vera formula anti caldo ;-D

  2. fra scrive:

    La zuppa di zucchine è diventato il mio pasto fisso serale, molto rinfrescante e leggera.
    Un bacione
    fra

  3. Virginia scrive:

    Che bella verde che è rimasta! Bona. bona…è proprio quello che ci vuole!

  4. maite scrive:

    Virgi com’è questa inflessione romana?

  5. marie scrive:

    Si, Virgi, concordo con Maite, dimmi stai per venire a Roma? si, sarebbe carino così ci potremmo sciogliere insieme davanti ad una gazzoza bollita.

  6. maite scrive:

    ehm, Marie, guarda che non puoi parlare così diretta alla Virgi, ormai è una star della televisione… sono notizie fresche fresche della mattina, ti chiamo e ti racconto va…

  7. marie scrive:

    @Maite. Mah si, avevo anche letto questa mattina, si vede che questo caldo ha già attecchito il mio cervelletto.
    Però scusa Virgi, ce lo potevi dire, avremmo fatto il tifo.

  8. gunther scrive:

    con questo caldo una minestra fredda è quello che ci vuole, bella ricetta sopratutto il tocco della scorza di limone e basilico aiuta ad aromatizzare la zuppa

  9. Azabel scrive:

    Io di solito la faccio con lo yogurt di soia sgocciolato per bene…. miiiiii che fame!!!

  10. Virginia scrive:

    Ma tu senti un po’ che due comari!!!!!
    Ragazze, siamo venute di sfuggita. Avevo non so quanti indirizzi di negozietti vari e non ne ho visitato neanche uno…
    E per i miei “colpi di scena”, insomma, non mi sembrava il caso di fare pubblicità…(e col senno di poi, ho fatto proprio bene! Mi avevano conciata malissimo!!!!).
    Dai, su, non fate le cattivone…

  11. maite scrive:

    ma figurati Virgi, si scherza… a proposito di negozietti se io fossi in transito da Milano giovedì nel tardo pomeriggio, che mi consiglieresti?

  12. Virginia scrive:

    Di che genere, Maite? Casalinghi, ingredienti?

  13. marie scrive:

    ucci, ucci sento odor di girucci…

  14. maite scrive:

    @Virgi: ehm, in realtà va bene sia uno che l’altro, ma pure tutte e due, l’unica cosa essenziale è che sia raggiungibile via metro che non guido e non ho moltissimo tempo…

  15. Virginia scrive:

    Maite, cosa vuol dire che non hai tantissimo tempo?

    Allora, un posto rapido raggiungibile dalla Stazione Centrale è la famosa Spezieria di via Garigliano,7 (metro ZARA) di cui parlo ogni tre per due. Purtroppo sta chiudendo e credo che in questi giorni ci siano per questo parecchie svendite. Oltre al fatto che il posto, seppur minuscolo, è di una bellezza commovente, è molto fornito su tè, sali e spezie (capisco che voi avete il fotografo che vi porta di tutto di più dalla Spagna, però…). Ha inoltre un po’ di ciotolame (tazze, servizi da tè ma non solo) molto carino.
    Secondo me vale la pena.
    Di tutti gli indirizzi che posso darti, questo sicuramente si caratterizza per la sua unicità (non per niente, come tutte le cose belle, sta chiudendo!!!).

    Altri indirizzi per ingredienti, porcellane e altri ammenicoli possono essere:

    - Rinascente in Duomo (sesto e settimo piano)-però non è nè economica, nè “rapida”.

    - Cargo Hi-tech, qui trovi di tutto per quanto riguarda i casalinghi (dalle porcellane a stampi, attrezzi, ecc.). Trovi i soliti libri ma anche un discreto reparto di riviste internazionali. E’ in zona corso Como (se arrivassi alla stazione di Garibaldi sarebbe l’ideale). Certo è che anche questo è un posto tutt’altro che rapido.

    - Kitchen in via De amicis, ovvero l’orafo degli oggetti da cucina. E’ sicuramente il più scomodo da raggiungere coi mezzi perchè devi prendere anche tram.

    Insomma, posso approfondire, però mi serve capire quanto tempo, di fatto, tu abbia a disposizione.

  16. marie scrive:

    @Wow Virgi, ma sei un cicerone o meglio una ciceronessa (si dirà così) meravigliosa…
    Io, ve lo dico, a Roma, non c’è quasi niente. :)

  17. Virginia scrive:

    Su Roma, a parte il buon Castroni che già conosco, mi erano stati consigliati: Peroni, Gusto, Cucina e Kitchen.

  18. marie scrive:

    Si, Virgi, io amo Castroni, quando sono depressa vado lì…a fare un giretto e poi mi sento meglio e il mio portafoglio si sente più magro.
    Peroni anche è delizioso, vorresti tutto, Gusto, bellissimo, ma carissimo, Cucina, non regalato e Kitchen non lo conosco, grazie per la dritta, andrò.

  19. maite scrive:

    Virgi, grazie! credo che andrò diritta spedita alla spezieria di via garigliano, ma non ti nascondo che una volta se ti va e gambina permettendo mi piacerebbe un giretto con te, e ci portiamo naturalmente pure la marie

  20. Virginia scrive:

    Maite, mi hai tolto le parole di bocca…
    Se sapessi più o meno a che ora arrivi, possiamo combinare anche per giovedì che per me è giornata buona.

  21. Virginia scrive:

    Marie, Kitchen: viale degli Ammiragli 10 tel 0639740597 orario 9,30-13/15,30-19,30 (zona Trionfale)

  22. marie scrive:

    @Virgi, ma sei un angelo seduto alla mia tavola.
    Si, anche io voglio venire a Milano e vorrei andare in questa speziera, ma perché chiude? c’est orrible.

  23. maite scrive:

    marie non piangere cherie, ti ci compro una spezietta giovedì

  24. Virginia scrive:

    Marie, non so. Non l’ho ancora capito. Il posto non è proprio centralissimo e forse non ce la fanno a tenere coi costi. Sigh!

  25. Mariù scrive:

    Qua di caldo non se ne parla proprio ancora, guardo fuori il cielo che si schiarisce adesso dopo un temporalaccio… me la faccio cada sta zuppetta?
    Un bacione,
    m.

  26. isafragola scrive:

    ricetta gustosa e veloce, da provare con le prime zucchine dell’orto. MA come sono le zucchine romanesche?

  27. Sara scrive:

    subito provata! è stata la mia cena ieri sera, dopo una giornata torrida è proprio quello che ci voleva!
    ottima!!!

  28. silvia scrive:

    Splendida idea per la dieta “morbida e fredda” post tonsillectomia di mia figlia e per il caldo che ci ammorba. Proverò questa sera con le neo zucchine romagnole del campo di mio babbo.
    Grazie
    Silvia

  29. enza scrive:

    che ne dite del labna (elena docet) al posto della ricotta di pecora?
    stasera si prova.
    oppure tzatziki.
    bohhhh so solo che mi evoca un sacco di variazioni il che equivale a dire che mi piace tantissimo.

  30. maite scrive:

    @enza, secondo me il labné o labna (ecc ecc) ci sta una favola, sullo tzazichi non so forse fa un po’ di confusione ma certo non c’è che provare…

  31. sara scrive:

    ps: non avendo trovato ricotta di pecora ho usato ricotta di capra…. stasera si va di avanzi!!!

  32. cricri scrive:

    wow wow wow anch’io la faccio semplicemente così (a volte con la ricotta, a volte con la robiolina… quando l’ho provata per caso durante lo svezzamento di mia figlia, verdure al vapore passate a mixer sciué sciué e ho continuato a prepararla anche dopo) ma caspita le vostre foto fanno diventare ogni piatto magico!
    Non ci avevo pensato di provarla con la ricotta di capra, visto che è l’unico latticino che mi posso concedere… urge sperimentazione, visto che sono pronte le zucchine dell’orto dei nonni!grazieee!

  33. un ottimo antipasto non sempre il solito sformatino, crostino….qualche consiglio, non cucinate le zucchine in acqua fateli al vapore mantengono così tutto il sapore e aggiungete brodo vegetale invece dell’acqua