ritratti alimentari 4. marta e le carote


clicca sull’immagine per ingrandirla

.

Marta & le carote
Quando qualche mese fa abbiamo impaginato il nostro pdf su Alice in un mondo di meraviglie alimentari avevamo già (da poco) conosciuto Marta e la sua mamma, quel che allora ancora non sapevamo nell’immaginarla irresistibile protagonista di quella storia è la sua passione conigliesca per le carote. Sì perché Marta le carote le acchiappa, le acciuffa e così a far capolino da dietro i ciuffi verdi ci ha fatto fare un po’ di confusione con un certo coniglio bianco sempre di corsa, sempre di corsa…

perché è tardi! e tu lo cerchi e non sai dov’è, guanti bianchi, panciotto e orologio da taschino, e poi all’improvviso CuCùùùùùùùùùùùùùù

così è finita che tra un cucù e l’altro, un sali e scendi dal tavolo, grande, piccola, poi ancor grande e poi piccina di nuovo, di carote se ne sono sgranocchiate parecchie…

a metà del pomeriggio il coniglio bianco era soddisfatto e pronto a scomparire in cerca del suo tè

la mamma invece aveva tanta voglia di un caffè! ma questa è un’altra storia… che verrà con il prossimo ritratto (grazie Marta, grazie Elena).

maite e il fotografo

33 Commenti a “ritratti alimentari 4. marta e le carote”

  1. comidademama scrive:

    Grazie a voi, piuttosto.
    E’ stato un pomeriggio molto divertente.
    Non vedo l’ora di fare vedere le fotografie a Marta, domani mattina appena sveglia.
    Chissà se mi chiederà carote per colazione?

  2. comidademama scrive:

    E voi. Voi siete bravissimi.

  3. Alex scrive:

    E semplicemente meraviglioso iniziare la giornata con un grande sorriso sulle labbra. Marta è fenomenale e io amo Alice. Bravissimi tutti quanti. La seconda foto è proprio da copertina per una fiaba moderna.
    Un abbraccio a tutti

  4. elisabetta scrive:

    E’ bellissima! :D

  5. Babuska scrive:

    Ma quant’è cresciuta Marta. Per chi – come me – la pensa sempre con il bicchiere di latte in mano è quasi uno choc. Il fotografo avrà saputo metterla a suo agio, ma questa signorina non ha nulla da invidiare alle piccole top model internazionali. E la penultima foto lo dimostra. Complimenti a tutti (e, soprattutto, alla mamma!).

  6. marie scrive:

    Mi sento un po’ come il coniglio di Alice, sempre in ritardo e di corsa. Il fotografo e Maite, cosa c’è da dire… sono bravissimi e Marta è bellissima. Si, concordo con Babuska complimenti alla mamma e anche al papà. Un abbraccio a tutti.

  7. comidademama scrive:

    Babuska ed Elisabetta Eh ben. Alle mamme fa sempre piacere, grazie di cuore. Spartirò con il papà i complimenti.

    Marta si è divertita un mondo e Maite e il fotografo sono due forze della natura.
    Quando ho tolto Marta che faceva capolino dal bicchiere di latte del De Jaren c’è stata una piccola sommossa popolare via email (“ma perchè l’hai tolta? Rivogliamo Marta!”). Aveva un paio di anni allora, ora ne ha 8 e mezzo. FA impressione anche a me.

  8. comidademama scrive:

    marie, abbiamo scritto contemporaneamente. Spero di rivederti presto, tra un viaggio e l’atro di entrambe.

  9. nina scrive:

    davvero meraviglie, come dice alex una fiaba moderna, color bianco e arancio carota! avrei voluto assisitere, uno spettacolo anche da qui…
    ;)
    nina

  10. Giorgia scrive:

    spettacolare, la piccola Marta è davvero una “meraviglia” … e voi, inutile, siete sempre impeccabili … questo ritratto mi piace in maniera particolare … sarà per l’arancione … o sarà per il ticchettio dell’orologio che si sente guardandolo …

  11. twostella scrive:

    I ritratti alimentari sono veramente una rubrica diverte e questi intrecci reali e fiabeschi sono da sogno :-)
    Marta è uno splendore ed è veramente giudiziosa, io da piccola le carote le scansavo … cosa mi sono persa per tanti anni
    Complimenti a tutti!

  12. fra scrive:

    che splendide foto e condivido appieno la passione insana per le carote ;DD

  13. ila scrive:

    Che meraviglia quel visetto furbo che sbuca dal ciuffo di carote e fa cucù. Lo avevo sempre sospettato,ma ora che la vedo non ho dubbi: Marta nei panni di Alice è perfetta. Le foto sono strepitose e i Calicanti si sono ancora una volta superati. Bravissimi!
    Buona giornata e un bacino a Marta che interpretando la mia fiaba preferita ha rallegrato il mio rientro in ufficio.

  14. Virginia scrive:

    Noooo! Qui non vi si può lasciare soli per un po’ che guarda che combinate. Marta è stupenda. Ma proprio stupenda. Non so che dire.
    Bellissimo.

  15. Elvira scrive:

    ma che gran regalo e’ questo! A furia di vedere il faccino tondo di Marta sul blog di comida avevo la sensazione che fosse sempre cosi’ piccina!

  16. Barbara scrive:

    Elena che ragazza è diventata quella bimba che beveva il latte sul tuo blog!

    Davvero belle le fotografie!!

    Complimenti a mamma e papà,
    Barbara

  17. cricri scrive:

    ohmygod, Marta è ancora più bella di quanto la mia fantasia potesse suggerirmi!
    Tra l’altro tutte le immagini nella mia mente scaturivano da quella foto di una bambina che beveva un bicchiere di latte e… ora è così grande!
    Che emozione!
    Questo post è meraviglioso!

  18. cricri scrive:

    ahahha, leggo solo ora gli altri commenti (l’entusiasmo mi ha fatta precipitare a scrivere nel form!)… a quanto pare la bambina che beve il latte è rimasta nel cuore a tutte!

  19. elisabetta scrive:

    *Elena, quando Tobia ha visto queste foto è arrossito fino alla punta delle orecchie… ;-)
    che tenerezza!

  20. comidademama scrive:

    sono felicissima che la bimba con il latte sia rimasta nel cuore di tutti voi e mi viene voglia quasi quasi da rimetterla come header

    *elisabetta, sul serio?

  21. gunther scrive:

    un gran bel ritratto una bella idea persone e alimento

  22. carla scrive:

    Ma davvero sorprendente!
    Così grande di già…una vera modella furbesca :-)e bellissima!
    Complimenti a tutti voi del set e ai genitori di marta:)))

    Baci

  23. dede scrive:

    il sorriso lo sguardo la fronte i capelli. secondo me non la contate giusta, queste sono foto di Elena da ragazzina!

  24. isafragola scrive:

    E’ dolcissima Marta! Ma come è grande… ero rimastaa foto decisamente più datate. Che bel faccino da furbetta con quelle carote. Già prima di iniziare a leggere il post mi ha ricordato il Bianconiglio. Un grande complimento a mamma Elena, Maite e al fotografo!

  25. Gaia scrive:

    Concordo con l’idea di Elena, di mettere la foto di Marta con il latte come header di comida.
    E’ il tuo simbolo!

    PS. Ovviamente, complimenti al fotografo e maite per l’idea e la bravura, e a Marta per essere cosi’ spiritosa!

  26. MarinaV scrive:

    Bellissime foto che vedo solo ora (anch’io sempre in ritardo!), i miei sinceri complimenti al fotografo che spero di incontrare un giorno (io ero a TN e tu a RM quando sono scesa in Italia a maggio!).
    Elena, Marta ti assomiglia in un modo incredibile, si vede benissimo soprattutto nella foto con la testa rovesciata all’indietro.
    Un bacione!

  27. ilfotografo scrive:

    ciao Marina, grazie anche noi speriamo di poterti incontrare presto, a trento, roma, o magari ad amsterdam. un bacio

  28. enza scrive:

    e io sto con marina.
    sembra il clone in piccolo di elena e per me questo già basta per poter dire che anche marta è da sbattersi per terra così come i calicanti tutti.

  29. PuroLino.it scrive:

    splendido servizio e splendida anche Marta!

  30. [...] Marta, bisogna dirlo, è una bambina paziente. Quando la sua mamma e le sue amiche perdono ore a disquisire di wasabi, mele desuete, sablé senza formine, aglio di Nubia e panificazione magrebina, trattenendo a stento gridolini di entusiasmo tra “è fichissimo!” e “da sbattersi per terra!”, lei non si scoraggia, anzi. Che sia un libro da sfogliare, un pavimento per saltellarci sopra scalza, una scala a chiocciola in cui avvitarsi dentro, qualcosa da fare lo trova sempre, con in più un orecchio disponibile a capire se da quei discorsi in cucina esca qualcosa di interessante. Che poi, Marta lo sa, non sono solo discorsi, ma tutto un lavorio tra il forno, il frigo e la macchina fotografica… dunque esposizione, bicchierini, porcellane bianche, cucchiaini spaiati, pezzette e furoshiki… Così nel pomeriggio autunnale in cui abbiamo fatto merenda insieme lo styling l’ha curato lei e se il contenuto (cioé l’aspic) aveva bisogno di qualche correzione, la forma (cioé la mise en place) era già perfettamente sicura di sè. [...]

  31. [...] viene bene uguale con gli ultimissimi carciofi (qui al nord), carote con il ciuffo (quelle amate da Marta), sedano in costa e foglia e tutto quello che è di stagione. Poi per essere coerenti con la sua [...]

  32. [...] sarà che lo cuoci col fuoco giusto e poi lo lasci riposare, ma insomma è buonissimo. Anche Marta, ghiotta di carote ma anche di patate, sembra averlo molto apprezzato nel corso di una certa cena [...]

  33. [...] sarà che lo cuoci col fuoco giusto e poi lo lasci riposare, ma insomma è buonissimo. Anche Marta, ghiotta di carote ma anche di patate, sembra averlo molto apprezzato nel corso di una certa cena [...]