Sformato di tenerezza (tenerume)

…continua dal 12 giugno

Non si tratta di ricetta dal nome romantico bensì di traduzione letterale: tenerume (vedi dizionario) è infatti il nome siciliano (ma ne esistono altri?) di una verdura buona e dolce, ri-trovata con sorpresa al mercato di piazza Vittorio a Roma. Il tenerume altro non è che la foglia della zucchina lunga; in Sicilia si mangia ripassato in padella con pomodoro e aglio, qui abbiamo provato a farne uno sformato, di tenerezza appunto…

Ingredienti
tenerume (un grosso fascio)
2 uova
100 g di pecorino romano grattugiato
1 bicchiere di latte
sale, pepe

Pulire il tenerume staccando i gambi grossi e sfilando i filetti duri da quelli teneri e delle foglie, lavare e sbollentare in poca acqua leggermente salata. Scolare bene la verdura e frullarla assieme ai tuorli d’uovo, il formaggio e il latte, aggiungere poco sale, una manciata di pepe e alla fine i bianchi montati a neve.
Versare il composto in una pirofila imburrata e rivestita di pan grattato, infornare in forno già caldo e cuocere per una ventina di minuti. Si può mangiare subito caldo, oppure freddo come piccola tapas… si sa la Sicilia e la Spagna si somigliano.. 

maite

 

 

 

Comments are closed.