tagliolini al pesto trapanese di enza

Ci sono serate in cui il frigo proprio non risponde, soprattutto quello del fotografo. Così può capitare che dopo un viaggio di 5 ore, alcune centinaia di chilometri di rotaie si arrivi nella capitale correndo il rischio di restare a becco asciutto. Perché un po’ che è tardi, un po’ che l’umore è ancora ballerino dal dondolio monotono del viaggio (e del relativo ritardo) di uscire resta poca voglia, Pizzarium è già chiuso e allora? Allora per fortuna che Enza alla fine di una serata indimenticabile ci aveva messo in saccoccia uno per uno, un po’ come ai tre porcellini, un barattolo di pesto trapanese (a pezzi però) confezionato con le sue manine.

Salvezza! Grazie Enza e a proposito per la ricetta?

eccola! qui

maite

9 Commenti a “tagliolini al pesto trapanese di enza”

  1. comidademama scrive:

    Adesso tiro le orecchie al Fotografo. Almeno due locuste e un po’ di miele selvatico in dispensa, suvvia!

    Aspetto la ricetta del pesto trapanese.

  2. comidademama scrive:

    In ogni caso questa sera la mia cena (2 am, alla faccia degli orari) è stata: pane di segale, semi di cumino e finocchio spalmato di Cajita.

  3. enza scrive:

    qui la ricetta http://iodagrande.blogspot.com/2008/10/ap-pestatevi-trapani.html vado a ridacchiare di là.
    pssss fotografo…avvicinati che te lo devo dire in un orecchio…quando hai il frigo vuoto prendi il raccordo….uscita 3 :)

  4. enza scrive:

    maite suggerisco, potresti incollarla direttamente sul post!

  5. kosenrufu mama scrive:

    questa è una fortuna di altri tempi, qualcunoche mette in tasca qualcosa da mangiare!!! siete fortunati! e il pesto… ora vado subito guardare la ricetta!

  6. fra scrive:

    uh che spettacolo di piatto…io quando arrivo stanca a casa metto sotto il moroso ;)…ma magari tenere pronti due o tre barattoli di questo pesto non sarebbe per niente male!
    Un abbraccio
    fra

  7. marie scrive:

    @enza, e anche io posso prendere la terza uscita del raccordo? :)

  8. barbaraT scrive:

    ma quanto tempo si conserva questo pesto qui? io quello genovese, ben coperto d’olio, per una settimana/dieci giorni lo conservo in frigo (anche se i barattolini di mammà in genere non sopravvivono per più di due giorni, nel senso che ce li spazzoliamo prima…)
    l’uso del pomodoro fresco mi fa pensare a qualcosa da fare e mangiare subito o quasi, no?

  9. enza scrive:

    rispondo io a barbaraT qualora ripassasse a cercare risposte :)
    in genere noi lo facciamo (e non ci vogliono più di 15 minuti) al momento magari mentre si aspetta che l’acqua raggiunga il bollore.
    che ti dico? puoi anche farlo e mangiarlo dopo qualche giorno ma non credo riesca a reggere una settimana