le recensioni di calycanthus. zeb firenze

Notarlo, lo avevamo notato da un po’, ma la resistenza ad entrare (nonostante l’idea di Zeb fosse in se stessa assolutamente accattivante) aveva a che fare con l’affezione passatista di Maite per il negozio di alimentari che lì stava prima di lui. Certi cambiamenti son duri a digerire, così pur attratti ne abbiamo scartata più volte la soglia e invece… invece poi si è scoperto che i proprietari sono gli stessi, che la cucina di Zeb è un allargamento intelligente della gastronomia che era prima nel negozietto di alimentari, che i prodotti sono come allora ben scelti, che la filosofia Zuppa-e-Bollito (Zeb appunto) non è una moda fredda di importazione. Tutti felici dunque. Maite che ha ricomposto la sua nostalgia, il fotografo che ha ritrovato, oltre ad un brodo di cappelletti da leccarsi i baffetti, una specie di barra de tapas spagnola, e Marie che dice “anch’io, anch’io, voglio venrirci anch’io la prossima volta!

ZEB (zuppa e bollito) via san miniato, 2 (zona S. Nicolò) 50125 Firenze

maite e il fotografo

21 Commenti a “le recensioni di calycanthus. zeb firenze”

  1. la gaia celiaca scrive:

    ma voi sareste fiorentine di san niccolò? se così fosse il mondo è davvero piccolo…

  2. maite scrive:

    mi sa che sì il mondo è piccolo piccolo, ho vissuto intensamente a san nicolò fonte arno per una decina di anni e ancora conservo una base. Tu?

  3. Annies scrive:

    Fantastico questo posto, mi ricorda appunto un “bar à soupes et quenelles” di Parigi, con la carne però! Ce ne fossero anche qui…

  4. Gaia scrive:

    Grazie a voi si fanno delle scoperte.. che pur standoci, a Firenze, non si conoscono!
    grazie degli appunti!

  5. francesco da novara scrive:

    ..di nuovo questa sagoma, seppur sbiadita, del fotografo..

  6. kosenrufu mama scrive:

    vien voglia di fermarsi a far una mangiatina, da ricordare per la prossima gita a firenze.
    il racconto è fantastico!

  7. maite scrive:

    a Firenze, solo in transito, niente tempo per Zeb e nemmeno per Mario, solo un treno puzzolente e una domanda grande: ma perché per arrivare dal brennero a roma bisogna passare per mantova?

  8. enza scrive:

    fotografo smilzo come la porta nonostante il piumino.
    che bello la prossima volta come Marie dirò anche io anche io e penso che di zeb ce ne dovrebbe essere uno in ogni città

  9. marie scrive:

    oui, oui, moi aussi… damned
    :)

  10. la gaia celiaca scrive:

    io fiorentina ma non san niccolò, lì vicino però. da san niccolò ci passo spesso, ho un amica che abita da quelle parti, e poi è una bella parte di firenze, anche se ultimamente un po’ troppo modaiola.

    chiederò alla mia amica se ci è mai stata!

  11. comidademama scrive:

    presto sarò da Elena e Pietro, se non conoscono zeb li porterò io

  12. comidademama scrive:

    mica siete fiorentini anche voi in quel we, così ci vediamo

  13. federico scrive:

    ciao ! finalmente un pò di tempo per leggervi e apprezzare la vostra ricerca…
    Firenze è incredibile a volte fantastica a volte estremamente deludente, sono lieto di scoprire una nuova tappa…condivido la restia ad entrare in un luogo trasformato, davvero spesso di portiamo dietro ricordi che ci bloccano nuove interessanti esperienze!
    a presto

  14. ilfotografo scrive:

    @comida: quale we esattamente? io sono in semi partenza per barcellona ma so che maite ha in programma gita fiorentina a fine mese…

  15. maite scrive:

    @federeico: bello leggerti! per firenze ho esattamente lo stesso vissuto, come di altri luoghi (venezia in primis, ma pure molto diversamente roma e catania) la tua milano invece la conosco aihmè veramente poco, dovrò rimediare. A presto!

  16. comidademama scrive:

    siamo fiorentini intorno all’Immacolata we (8 dicembre)

  17. valina1977 scrive:

    mercoledì sono a fi … e cercavo giust’appunto qualcosa di nuovo da provare… grazie!
    V

  18. Michelangelo scrive:

    un indirizzo da ricordare per una prossima incursione fiorentina!
    belle foto, la prima stupenda.

  19. comidademama scrive:

    Sono arrivata a ZeB facendo un giro a piedi con Pietro e Marco.
    E’ a un passo dal loro fornaio preferito.
    Bellissimo, hai ragione. Peccato che non fossimo in zona pranzo-cena.

    A forza di parlare di voi credo che stamperò tutte le vostre recensioni fiorentine e le donerò a Pietro ed Elena. A meno che non facciate uno dei vostri pdf

  20. comidademama scrive:

    Ah! e roa so che il fotografo era davanti a Rifrullo, che Pietro mi dice bar in voga, dove abbiamo preso un caffè al banco (e io cercato di prendere il bandolo della carta del pane per rubare un triangolino di schiacciata. Poi la situazione è precipitata e mi sono sentita in dovere di finirla tutta)

  21. [...] utilissimo, al pronto soccorso idraulico. Dopo un caffè al banco preso da Rifrullo ho trovato ZeB – Zuppe e Bolliti, recensito da La Cucina di [...]