Roast beef alle ciliegie

Potremmo quasi considerarla una serie: prima quello alle pesche noci, ora quello alle ciliegie.
Il procedimento è rimasto sostanzialmente lo stesso, anche la foto ha la stessa allure vagamente pornografica, abbiamo invece cambiato macellaio: non più Osvaldo ma Sergio, non più Firenze ma Roma… e forse un po’ abbiamo rimpianto l’arte e la perizia con la quale il figlio di Osvaldo aveva scelto, manipolato e legato la carne nuda…
ma il risultato è comunque eccellente e coreografico.

Ingredienti   
un pezzo di roast beef di circa un kilo
due manciate abbondanti di ciliegie mature ma dure
1 bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine d’oliva
sale e pepe

Rosolare la carne su tutti i lati in una padella larga (con coperchio) o meglio in una cocotte di ghisa, con qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva, quindi irrorare con un bicchiere di vino bianco secco alzare velocemente la fiamma per far svaporare, poi coprire e lasciar cucocere per cinque minuti circa. Aggiustare di sale e pepe, aggiungere le ciliegie lavate e snocciolate, e cuocere ancora per 15-20 minuti.
Si può servire caldo, ma anche freddo con la sua salsina di ciliegie (nelle stagioni incerte, come questa, si tratta di un atout condiderevole…)

maite e marie

 

 

 

5 Commenti a “Roast beef alle ciliegie”

  1. Sere scrive:

    Ormai è un’appuntamento fisso il mio con il vostro sito! Non riesco a partire al mattino se non faccio un saltino qui da voi. abbinamento perfetto… e le foto… da manuale!
    Smack

  2. marie scrive:

    Grazie Sere, siamo contente/i che sia un appuntamento fisso. Buona giornata. Oggi qui (a Roma) sembra che il sole sia dei nostri.

  3. ludovica scrive:

    Ehm…
    Sergio non sarà all’altezza di Osvaldo…
    ma sarà ottimo, ne sono sicura…
    Mi allunghereste le sue coordinate geografiche, se non chiedo troppo?

  4. Maite scrive:

    Cara Ludovica, le mie coordinate sono approssimative, “l’esperta” di Sergio infatti è Marie, in ogni modo la zona è Flaminio a viale del Vignola, all’altezza di una piazzetta che non mi ricordo come si chiama… lo ripeto: “l’esperta” di Sergio è Marie…

  5. marie scrive:

    Ciao Ludovica, allora Sergio è un piccolo macellaio a Piazza Melozzo, appunto su viale del Vignola,(dove abitavo prima) non lontano dal Teatro Olimpico. Tra gli altri posti dove vado c’è la famosa macelleria Annibale in via di Ripetta, un’altra deliziosa è a Prati, una strada che parte da P.zza Mazzini. Comunque a Roma si può trovare della carne molto buona. Ciao e buona giornata. Marie