ile flottante al mandarino


Due dolci di fila.. Sì, perché se è vero che su queste pagine di dolci se ne vedono relativamente pochi_ni, è vero pure che qundo ci vuole ci vuole! Non è tanto, o solanto, che siamo in attesa del carbone nella calza della befana (dimenticandoci per quest’anno, ma solo per questo! della tradizionalissima galette des rois), ma è soprattuto che saremmo in attesa di un certo attesissimo regaluccio che il fotografo starebbe finendo di “impastare” con le sue manine… Così ci sforziamo di essere buone, e pure dolci, sperando che domani sera, o magari nella notte, si avvisti finlmente il pdf di gennaio che si annuncia un po’ speciale. Nell’attesa galleggiamo a vista su queste iles flottantes profumate al mandarino che ricordano parigi e che spennachiatte di caramello danno pure una mano a curare il mal di gola. Qundo si dice che l’attesa (e pure il naufragio) non son dolci….

La ricetta

Ingredienti
1/4 di litro di latte
4 tuorli
4 albumi
150 g di zucchero (ma pure un po’ meno se abbondate con il caramello di guarnizione)
le bucce di due mandarini biologici
zucchero per il cramello

Scaldare il latte in un pentolino con le bucce di un mandarino quindi unire le uova montate con lo zucchero, cuocere a fuoco dolcissimo evitando assolutamente che il composto prenda bollore (se lo fa impazzisce!). Quando la crema comincia a nappare il cucchiaio è ora di spegnere e tenere da parte. In una pentola larga mettere a bollore pieno un litro di acqua con la buccia del secondo mandarino, nel frattempo montare e neve fermissima gli albumi. Con due cucchiai (o meglio con la pinza da gelato) formare delle pallette di albume e deporle una alla volta con cautela e con l’aiuto della schiumarola nell’acqua bollente, dopo mezzo minuto rigirarle e cuocerle altri 30-40 secondi. Lasciarle asciugare su carta da cucina e quindi montare le coppette: sotto la crema inglese (da cui si saranno tolte le bucce), sopra l’isola di albumi che galleggerà leggera nella crema come un iceberg (cioè mezza dentro e mezza fuori) e in cima il caramello.

Buon compleanno papà!

maite

8 Commenti a “ile flottante al mandarino”

  1. ilfotografo scrive:

    buon compleanno a giacomo! speriamo che ci senta lì fra le gobbe del cammello.

  2. Sara scrive:

    mi unisco agli auguri a Giacomo.

    e.. grazie per questa gradita ricetta, mi riappacifica coi dolci dopo la liquirizia…..

  3. marie scrive:

    anche io mi unisco al coro… evviva Giacomo. Buona befanetta e tutti.

  4. graziella scrive:

    leggendo le spiegazioni penso che non riuscirò a imitarvi: è troppo complicato eseguire questo gioco di equilibri!!
    L’effetto è bellissimo e da leccarsi i baffi.
    Auguri a papà Giacomo…. dalla sicilia

  5. alex scrive:

    Auguri a Giacomo! ..e io voglio naufragare con voi in questa mare di crema inglese!

  6. Acilia scrive:

    Buon compleanno a papà Giacomo anche da parte mia :-) Attendo con curiosità il pdf di gennaio.
    (Sto provando a rispondere alla vostra email da ieri, ma mi torna puntualmente indietro: pare che la vostra casella di posta sia troppo piena?!)
    Un abbraccio sincero, spero che abbiate sperimentato gli assaggi e che vi siano piaciuti. A presto

  7. elena scrive:

    auguri zio giacomo
    da tutte noi
    angela elena giovanna
    e un bacio all’artefice di questa squisita ricetta

  8. comidademama scrive:

    Auguri a lei, signor Giacomo!