gallette di riso con semifreddo verde

Maite è partita per la Sicilia, ma ha fatto in tempo a lasciare nel freezer un pacchettino incartato e sul tavolo un papello con le istruzioni di “montaggio”, E ora arrangiatevi voi! Roba che nemmeno all’ikea. per fortuna era facile, niente viti o chiavette, solo laccetti e nodini (roba romantica, come al solito). Allora per smussare il fiocchetto monto il tutto su un vaso (ikea naturalmente). L’effetto è piuttosto futurista (un faro? un mulino? un semaforo? una caffettiera? un omino col mal d’orecchie? si accettano altre interpretazioni). Il sapore invece mi piace. Come aperitivo ci sta tutto, specialmente se accompagnato con l’ultimo sorso di manzanilla riportata da oltrepirenei.

Ma non è tutto, e la ricetta? Per questa settimana si farà come quel signore di Varese che, viaggiando su e giù senza sosta, tutte le sere telefonava a casa per raccontare una Favola al telefono. Ma presto, Perché laggiù in sicilia, in campagna, si va a letto con le galline.

Ingredienti
2 tazze di riso Basmati cotto al vapore
1 albume
2 cucchiai di semi di sesamo
200 g di formaggio fresco (nel nostro caso robiola)
30 g circa di panna da montare
un mazzetto di erbe fresche 1/2 spicchio d’aglio

La ricetta
Cuocere il riso e, una volta cotto, aggiungere i semi di sesasamo. Lasciar raffreddare e aggiungere l’albume mescolando bene. Con un coppapasta circolare formare delle cialde con il composto di riso e cuocere in forno bassissimo finchÈ non saranno compattate. Triturare le erbe e l’aglio finemente e montarle insieme alla panna. Unire il formaggio, riempire il coppapasta con il composto e mettere in freezer coperto da pellicola (con tutto il coppapasta). Lasciar raffreddare e montare a piacere.

il fotografo (e maite)

12 Commenti a “gallette di riso con semifreddo verde”

  1. gialla scrive:

    Meravigliosooooo! anche l’idea della cialda mi apice molto!

    A presto
    Gialla

  2. Sara scrive:

    bellissima come sempre!
    ragazzi mi mancate, quando ci vediamo???

  3. nina scrive:

    è un faro ovviamente, è un faro..
    che bellezza, tra riso e faro questa composizione è pure mia…:)
    baci a voi

  4. daniela scrive:

    magnifico.. talmente magnifico da essere commovente.
    Ho bisogno di creatività e bellezza per superare questi tempi bui!!
    grazie

  5. marie scrive:

    @gialla, si queste idee di maite sono una droga.
    @sara, anche tu ci manchi… ma vedrai che tra poco comincerà la stagione dei pic nic.
    @Nina, noi abbiamo una grande passione per i fari.

    Cosa ne dite… appuntamento al faro?

  6. agri scrive:

    ma quel signore di Varese si chiamava Bianchi ed era ragioniere e rappresentante di commercio? Se è lui è uno dei miei narratori preferiti.

  7. marie scrive:

    @agri :)
    @daniela. Un grande abbraccio

  8. MarinaV scrive:

    Bello, bello, mi piace!

  9. enza scrive:

    ;) ecco perchè il sesamo nel basmati, io che ho mangiato solo la cialda e solo destrutturata posso dirlo il sesamo nel riso ci sta ci sta ci sta

  10. lucia scrive:

    Ma che bello! Ricetta, composizione e persino il vaso Ikea, decisamente nobilitato!! E la sintonia con voi continua… la manzanilla è un ricordo delle mie estati in giro per Paradores e per la Spagna meno consciuta, grazie alla passione di mio padre per luoghi, francobolli e storia spagnola… Ed è stato anche uno dei primi post…
    http://invacanzadaunavita-housewife.blogspot.com/2009/12/i-gambas-e-la-manzanilla.html

    Ciao e a presto! Lucia

  11. comidademama scrive:

    buon viaggio a maite, ha lasciato in frigorifero una splendida cosa

    io parto domani per venezia, ma torno presto

  12. Ancutza scrive:

    ma questa è una lanterna magica per trovare dei dolci buonissimi:).