chips dolci alla liquirizia

A dirla tutta l’idea di queste chips è un collage e un racconto a più mani. La storia inizia qualche settimana fa a Roma quando mangiando all’open baladin in una serata un po’ burrascosa non siamo riusciti a goderci fino in fondo l’idea (e il sapore) di chips faites maison condite con sale alla liquirizia. Ma il pensiero era rimasto lì. Così quando Virginia, sempre qualche tempo fa, ha postato delle chips di patate dolci abbiamo messo le cose insieme e siamo andati al mercato. Le patate (o batate) erano quelle a pasta arancione, quanto alla liquirizia era quella pura, calabra, a pezzetti chiusi in quelle scatole di latta che qualche volta finiscono dimenticate nelle tasche dei cappotti o sul fondo delle borse di stagione. La liquirizia l’abbiamo messa nel mortaio, mescolata a sel de guérande e macinata con cura, sulle patate ci stava una meraviglia e poi vuoi mettere la soddisfazione di trovarsi in bocca dolce (l’arncione), salato (il bianco) e amaro (il nero)?

La ricetta

Sbucciare le patate e affettarle sottilissime con un coltello affilato immergendole man mano nell’acqua saalata (diventano nere facilmente). Asciugarle con un panno e friggere in abbondante olio di arachidi caldissimo, quindi tamponare su carta e condire con il sale alla liquirizia ottenuto macinando assieme sale a scaglie e liquirizia (dosaggi a piaceere).

maite

8 Commenti a “chips dolci alla liquirizia”

  1. enza scrive:

    maite, perchè hai salato l’acqua delle patate?
    dopo il viola adesso l’arancione ed è subito trip :)

  2. nina scrive:

    che tripudio devo devo fortissimamente devo! :))

  3. maite scrive:

    @enza: ehm perché altrimenti diventavano nere e il sale nero non si vedeva…
    @nina: il faut in effetti, ma ho un po’ il sospetto che creino dipendenza.

  4. Virginia scrive:

    Ma sai che le mie non avevano questa forte tendenza all’ossidazione?
    Che si trattasse si un altro tubero?
    Comunque fichissime.

  5. Elena scrive:

    Ciao :)

    Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

    Si tratta di ricette “a colori” che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

    Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

    Raccolta ricette di cucina

    Spero di averti incuriosito. :P

    Ti auguro buona giornata,

    elena.

  6. Dada scrive:

    Colori, sapori, sensazioni…devono essere unici. Creano dipendenza? è pericoloso? ;-)

  7. carla scrive:

    …da fare…da fare…e da fare…

    :))))))))))))

  8. comidademama scrive:

    Birra e liquirizia, birra e liquirizia.
    Mi tirate fuori dei gusti che avevo scordato.

    Anche le chips di batata mi ispirano molto.
    E mi piace tanto la vostra categoria ‘porcherie’