quiche verticale di asparagi

Un’altra quiche? (rebolote, come si direbbe in francese) e perché mai? tanto per cambiare Maite è già in viaggio, il fotografo e la Marie preparano le valige, e allora cosa mettiamo nel cestino della merenda? (o almeno questo pensa il fotografo che già si lecca i baffi all’idea di uno spuntino in vagone) e invece no! l’idea è di far arrivare questa quiche agli asparagi sana a salva a firenze… Non si sa mai tra treni, vulcani etc… è meglio essere previdenti e questa quiche si addice ai viaggi (anche turbolenti), ai cestini, ai pique-nique e agli arrivi con il frigo vuoto.

La ricetta

Ingredienti

pasta brisée
3 uova
125 ml di panna da cucina
un po’ di acqua
sale, pepe
8 asparagi

Preparare un composto con le uova, la panna, l’acqua, sale e aggiungervi gli asparagi precedentementi cotti al vapore per 10 minuti (l’importante è mettere gli asparagi come dei binari del treno, uno vicino all’altro, ma che non si toccheranno mai).

Stendere la pasta brisée nella teglia e far cuocere il tutto per 30 min a 200 gradi circa.

marie

15 Commenti a “quiche verticale di asparagi”

  1. luisa scrive:

    mettere gli asparagi come binari del treno… non ci avevo mai pensato, che immagine carina. grazie

  2. nina scrive:

    oltre a binari del trno splendida la foto col tagliere così che sembra essere stato tagliato assieme alla quiche! magia @ calycanthus! ;)

  3. Valeria scrive:

    Buongiorno Marie!

    Avrei una domanda un po’ banale da porti…
    Volevo preparare questa quiche per i miei ospiti del primo maggio, ma non ho capito bene la successione degli ingredienti nella teglia del forno (forse anche perchè non ho mai fatto una quiche degna di questo nome! :-) )
    Fodero la teglia con la pasta brisèe e ci verso sopra il composto di panna??? Oppure verso prima il composto nella teglia e poi ci stendo sopra la brisèe??? In questo secondo caso, come è possibile che vengano quei bei bordi attorno alla quiche?

    Grazie dell’aiuto e complimenti per il vostro lavoro.

    Saluti
    Valeria

  4. Micaela scrive:

    Fantastica versione in preparazione per la pausa del 1° maggio: grazie a Giorgietta degli asparagi bio, a Ivan per le tortiere oblunghe e ai Calycanti della delizia

  5. Originale e bellissima questa quiche! Non ci avevo mai pensato alla soluzione “verticale”. Un’ottima idea per il cestino della merenda o per il pranzo da portare in ufficio.
    Un saluto
    simona

  6. Mademoiselle Manuchka scrive:

    bella disposizione degli asparagi
    sembra un quadro di van gogh

  7. marie scrive:

    @valeria, scusa non sono stata chiara io nella spiegazione. prima foderi la teglia con la brisée, (con i rebbi della forchetta premi la pasta brisé sulla teglia per farla ben aderire) poi metti gli asparagi (precedentemente cotti al vapori per 10 min) poi il composto e alla fine metti in forno.
    Facci sapere com’è andata.

    buon primo maggio a tutti.

  8. Valeria scrive:

    Grazie mille della precisazione! :-)

    Buon primo maggio anche a tutti voi!

  9. Valeria scrive:

    Marie, ho preparato questa tua quiche sabato a pranzo ed è venuta FAN-TA-STI-CA!
    Gli ospiti hanno apprezzato davvero molto! :-) E’ facile facile da preparare, è veramente bella e straordinariamente buona! Grazie ancora dell’idea e della ricetta! :-)
    Valeria

  10. marie scrive:

    @Valeria, ne sono felicissima e grazie a te. Si è molto semplice e appunto puoi aggiungere e cambiare gli ingredienti come vuoi.

  11. marie scrive:

    @valeria, un’altra volta prova il cake aux olives, facilissimo e dal successo garantito e poi facci sapere. buona settimana.

    http://lacucinadicalycanthus.net/?p=35

  12. Valeria scrive:

    @Marie, segnato! proverò a farlo nel weekend (giusto così, per esercitarmi nonchè per divorarlo!!!) e vi farò sapere!
    Grazie di nuovo e buona settimana a voi.

    P.S: credo che prima o poi dovrei provare (fra le tantissime altre ricette presenti sul vostro blog che ho già deciso di provare!) anche la vostra fantastica “terrine du charcutier” (http://lacucinadicalycanthus.net/?p=749), ma questo magari un altro weekend altrimenti … mi ricoverano!!! :-)

  13. maite scrive:

    @valeria: sì! la terrine du charcutier vale la pena, se poi ne vuoi un’anteprima credo che sarà al pic nic di domenica, almeno così dicono voci di corridoio…

  14. Valeria scrive:

    @maite: pic nic? domenica? dove posso leggere e saperne di più? Mi sono persa qualche post importante? Mi piacerebbe molto esserci…

  15. Valeria scrive:

    @maite: trovato, trovato!!! http://lacucinadicalycanthus.net/?p=2135 Ora leggo tutto per bene…