pic nic in bianco a Villa Pamphili

Di bianco è mancata solo la neve (per fortuna!), ma per il resto davvero abbiamo avuto tutto. Meringhe, cocco, gonne romatiche, mamme bellissime, cavolfiore e poi lenzuoli, lassi allo zenzero, mozzarelle, finocchi, cipolle, riso, orzo, bandierine, ombrellini e cappellini, cassette dipinte, labné direttamente da Beirut, pane azimo in volo tra i rami e una torta di compleanno da sogno, vino bianco, birra bianca, limonata e bulles, gazpacho di mandorle, rafano, panna cotta e persino un’insalata di trippa e uno studio per ritratti all’aperto.
Il fotografo si è dato un gran da fare e giura che questa volta non ha praticamente mangiato, le foto in effetti sono tante e, diciamoglielo una volta tanto, ci piacciono assai. Rendono l’idea della giornata sotto le querce generose di ombra di Villa Pamphili e probabilmente anche il grazie che sentiamo di dire a tutti quelli (tanti) che sono venuti sintonizzandosi sul tono bianco.

Un abbraccio e una menzione speciale a Nina incrociata al volo la vigilia, a Luca a letto col febbrone e a Chicco sulla sedia con la lombosciatalgia che ci ha spedito comunque il menù del suo cestino da urlo! (avrebbe forse vinto il contest?).

lo studio en plein air

maite, marie e il fotografo

61 Commenti a “pic nic in bianco a Villa Pamphili”

  1. daniela scrive:

    classe, infinita classe

  2. Elvira scrive:

    avete creato una magia. Sarebeb stato bellissimo poterci essere :)

  3. Francesca scrive:

    uno spettacolo…corpi bianchi su sfondo verde, un dipinto di altri tempi. il fotografo è stato decisamente bravo, complimenti!

  4. Milena scrive:

    Immagini serafiche e leggiadre sullo sfondo di una verde frescura: scatti stupendi e scorci di vita armoniosa …..

  5. Mademoiselle Manuchka scrive:

    Che bello..

  6. lucilla scrive:

    Siete riusciti a mettere in scena un sogno!… e così ho potuto/posso stare con voi lì, sotto la quercia…
    Un abbraccio vicinissimo
    Lucilla

  7. Cri scrive:

    Non che ce ne fosse bisogno, ma ora ho la prova provata che mi sono persa il pic nic del secolo e, a guardare e riguardare le foto, mi sembra quasi impossibile che stia parlando proprio del XX… Strepitoso, bravissimi!!! (un abbraccio speciale al fotografo!)

  8. Sol scrive:

    ¡Que bellas fotos! el picnic se ve delicioso. Felicitaciones Maurizio!

  9. m scrive:

    La magia del bianco resa unica dallo stile dei calycanti…che dire, complimenti stilosi!!! Bravi!

  10. lugiandro scrive:

    ..grazie a voi!!! onorato di aver partercipato!

  11. kosenrufu mama scrive:

    sembra di entrare dentro un quadro…

  12. Sara scrive:

    sono senza parole! davvero bellissime.
    I rimpianti per non esserci stata aumentano.

  13. carola scrive:

    come stare sul set di un bellissimo film, complimenti !

  14. ilfotografo scrive:

    grazie!
    @sol, que ilusion volver a leerte. un beso muy grande!
    @cri, mannaggia, sarà per la prossima

  15. andrea scrive:

    sembrava di stare nel 2400, quasi 2500… non ci resta che ridere

  16. timi scrive:

    quercia o nuvola… non ricordo…

  17. Dada scrive:

    Sono incantata, delicatezza e raffinatezza infinita. Sembrano altri tempi, altri luoghi e sempre con quel velo di allegria. Grazie a distanza :-)

  18. Alex scrive:

    Le persone che passavano e vi hanno visti avranno sicuramente pensato ad una fata morgana, una splendida visione.
    Quanta raffinatezza. Io domenica ero vestita di bianco e vi ho pensato tanto.

  19. enza scrive:

    non ho avuto tempo nè per rimorsi nè per rimpianti, impegnata com’ero a curare la varicella i Livia, idealmente i miei pensieri erano bianchi e serafici.
    idealmente.

  20. lydia scrive:

    Un quadro, anzi tanti quadri

  21. stefania scrive:

    meravigliosi sempre :)
    che dolore non esserci stata,
    ma uan is megli che nient
    33 baci e abbracci trentini

  22. Marta scrive:

    mamma che bello!
    anche il cane bianco…:O)

  23. Giuditta scrive:

    Ma come fate??Sono senza parole, le foto sono indescrivibili…Deve essere stata una giornata bellissima, che invidia!

  24. Virginia scrive:

    Siete meravigliosi.

  25. nina scrive:

    Essere nella vigilia è già stato molto. E vedere quest’opera d’arte vivente e vibrante mi fa chiedere un giorno piu’ sempre. Bravi, belli, “possibili”.
    Un bacio a tutti
    ninetta

  26. Reb scrive:

    Eterei, d’altri tempi e pur sempre attualissimi, come in un mondo più pulito, possibile e sostenibile! Belli, belli tutti.

  27. luca scrive:

    Effettivamente c’e’ da chiedersi come fate, sembra il set di un film inglese (mistero, sopratutto conoscendo il set e gran parte degli attori…;)
    Peccato non esserci stato ma ero impegnato a star male in un lettone, bianco però.

  28. Rossella scrive:

    Incantevoli. Sembrate usciti tutti da un mondo fatato.
    Non ho parole!

  29. agiu scrive:

    devo riconoscere di essere senza parole anche io.
    Ma non sono sorpreso neanche un pò, ormai.
    Io c’ero! anche questa volta.
    una pernacchia lunga e rumorosa per luca.

  30. PAOLA scrive:

    Non era la pubblicità del Mulino bianco e neanche il backstage del catalogo Ikea confermo!
    Quell’adeguata ironia che contraddistingue l’occhio esperto del “maestro” ci ha regalato suggestivi fotogrammi e preziosi dettagli immersi in sfondo volutamente bianco e luminoso che rappresenta il mondo che vorremmo…

  31. Anna scrive:

    Chissà che bella giornata!
    Foto bellissime!
    Mi è molto piaciuta l’idea delle cornici appese x lo studio en plein air.
    Un abbraccio! Lastima no estar allì!!!!!!!!!!!

  32. ila scrive:

    In questa giornata uggiosa vedere queste immagini poetiche mi riscalda il cuore. Una domenica fuori dal tempo in cui avrei tanto voluto essere.Gli scatti sono dei capolavori. Non ci sono parole, sono troppo commossa. Grazie!

    Vi abbraccio

  33. cesca scrive:

    Que bonito! viendo las fotos se comparte la armonia del momento…Un abrazo a todos!

  34. erika scrive:

    si bello davvero!
    bellissimi fotoritratti!

  35. Tutti vestiti di bianco…meraviglia.
    E le cose da mangiare danno fame. Bravo

  36. graziella scrive:

    candido il set.. innocente e tenera la bambina ripresa dal fotografo con particolare indulgenza! Tutto sembra surreale e sospeso nel tempo…
    Immagino la fatica e il lavoro per la realizzazione. Complimenti.

  37. laura scrive:

    I nostri calycanti sempre deliziosamente perfetti! Non so come, ma sotto quelle quercie, e solo la’, c’era perfino un piacevolissimo fresco venticello.
    CHE FU TUTTA UNA MAGARIA?
    Beh, fu come fu, noi abbiamo trascorso davvero un bel pomeriggio!
    Laura e Luca

  38. maia scrive:

    Grandiosi!

    sembra il Déjeuner sur l’herbe di Monet!

  39. Azabel scrive:

    Incantata… e senza parole!
    I miei complimenti al fotografo, questi ritratti quasi parlano ^_^

  40. comidademama scrive:

    Complimenti ancora, calycanti. Son tornata più volte a riposarmi gli occhi sulle vostre fotografie e pensavo a come poteva essere bella l’atmosfera tra i commensali.

    (e l’architetto è sempre uno schianto, giacchè non lo dice enza)

  41. enza scrive:

    strafigo, comia, strafigo.
    anche io sono come gli assassini torno sempre sul luogo del delitto :)

  42. ilaria scrive:

    ma…che peccato non esserci stata!!! sembra tutto bellissimo come sempre! baci :)

  43. maite scrive:

    che dire? grazie, grazie, grazie… a tutti!

  44. Domitille scrive:

    bellissimo!!!! féérique ! j’adore… et j’aurais aimé en être… bravo ! vous êtes vraiment trop fortes !!!!!
    mille baci

  45. agiu scrive:

    @ comida ed enza: ussignore, vi prego eheh

  46. cat scrive:

    Ooh!
    La quercia meritava il nivore di queste vestali pre raffaellite ;O)

    Un sogno, come sempre.

    candidi saluti, cat

  47. UnaZebrApois scrive:

    leggeri, vaporosi e bianchissimi!!!Davvero bellissimi…e che dire dei piatti!?uno meglio dell’altro!!!Complimenti!!!

  48. Chicco scrive:

    Che meraviglia.

  49. Magnanima scrive:

    incantevole ragazzi, incantevole.

  50. roberto e michela scrive:

    I “tre” si confermano maestri di stile e buongusto!
    baci dai fan calycanty

  51. [...] la cucina di calycanthus: pic nic in bianco a Villa Pamphili Ti piace? [...]

  52. [...] Villa Pamphili siamo affezionati in maniera particolare, questione di pic nic di compleanno e di vicinanza ambientale, visto che da casa del fotografo ci si arriva comodi comodi con qualche [...]

  53. [...] che questo ritratto ci pare un po’ una magia. Luca (piccolo), lo stesso furgoletto del pic nic calycanto di giugno, ha passato con noi il capodanno; rispetto ad allora ha sei mesi di più, [...]

  54. [...] che questo ritratto ci pare un po’ una magia. Luca (piccolo), lo stesso furgoletto del pic nic calycanto di giugno, ha passato con noi il capodanno; rispetto ad allora ha sei mesi di più, [...]

  55. [...] camminata a Villa Pamphili quasi proprio nel punto, sotto le querce, dove un anno fa festeggiavamo in bianco il nostro compleanno. Gli spaghetti quelli no, quelli vengono dalla [...]

  56. [...] risiamo, è passato un anno, e sembra tanto e sembra meno. Il 13 giugno dell’anno scorso festeggiavamo a Roma a Villa Pamphili il compleanno del blog con un pic nic [...]

  57. [...] it ed è gonfia di biglietti e appuntamenti, e mi impedisce di raggiungerli a Roma il 16 giugno. Se l’anno scorso ci avevano fatto sognare con un pic nic ammantato di bianco, quest’anno promette di esserlo [...]

  58. patrizia scrive:

    apprendo solo ora di questa meraviglia, il bianco che io adoro alla follia. Siete meravigliosi, magiche e magici, tutto é una favola, non so se mai potro’ esserci peccato che nemmeno virtualmente ho potuto partecipare!!!

  59. [...] in bianco” tante e tante volte oramai da perdere quasi il filo: ci siamo vestiti candidi in pic nic sotto le querce e sotto la luna, sui prati di Roma a Villa Pamphili e al quarto piano in una casa a Barcellona, [...]