bressanone/brixen: einige Adressen

A volte la geografia è un fatto relativo, o meglio è la distanza tra sud e nord che si accorcia, si restringe e a volte si rovescia. Così quello che è Sud_Tirolo guardato dall’Austria è già un nord estraneo sbirciato da pochi chilometri più sotto, cioè dal Trentino. Ma se lo si guarda da Roma, dove sono arrivata nella notte, ha un che di esotico e favolistico che ne fa proprio un Altrove. Il tempo di scaricare le foto dalla macchina fotografica (e di passare con una sufficienza il giudizio del fotografo) e davvero, immersa nell’accento romanesco, mi viene da chiedermi sono stata tanto a Nord?

In realtà Bressanone è facilmente raggiungibile da Bolzano, con il treno è direttamente sulla linea del Brennero. Vale una visita in questo periodo non soltanto perché l’autunno ha colori speciali, ma anche perché siamo lontani dal caos dei mercatini natalizi, e il prossimo fine settimana (1-3 ottobre) c’è il mercato del pane e dello strudel in piazza Duomo.

Dunque qualche indirizzo e foto in ordine sparso

Dormire:
Hotel Golden Adler

l’edificio è del ’500 ed era un convento, è pieno di suggestioni, centrale e affacciato sul fiume. Porticine, salottini, volte e una colazione da perderci un paio d’ore.

Mangiare:
L’oste scuro

è  collegato allo stesso Hotel Adler ed è un posto da favola. La zuppa di vino di Terlano con i crostini alla cannella vale da sola tutti i chilometri.

Fink
è un’istituzione sotto i portici: bar, pasticceria e ristorante. Si finisce per passarci più volte in un giorno, lo strudel è da urlo.

Altro:

a Bressanone c’è un centro acquatico (saune e piscine) in cui desiderare di essere rinchiusi a vita, dettaglio aggiuntivo e straniante, collegato al centro, c’è un ristorante con una cucina Thai di tutto rispetto.
I negozietti di caccavelle e oggettini di cucina sono pericolosamente belli, stabilite un tetto di spesa se non volete perdere la testa e il portafoglio e tenete presente che il sabato pomeriggio sono chiusi.
Se siete in cerca di libri di cucina locale andate alla libreria Athesia che è pure editore, la maggior parte sono in tedesco ma un piccolo scaffale è anche in italiano.

maite

16 Commenti a “bressanone/brixen: einige Adressen”

  1. lydia scrive:

    Questo post casca a fagiuolo.
    E’ un po’ che medito un w.e. a Bressanone

  2. cricri scrive:

    che voglia di prendere SUBITO un trenino…

  3. Alex scrive:

    Ho passato il Natale del 2006 a Bressanone. Consiglio anche il ristorante dell’Hotel Elephant dove ci siamo trovati benissimo. E anche il mercatino di Natale è delizioso. Cosa darei ora per un pezzo di quello strudel

  4. la gaia celiaca scrive:

    vedo che l’alto adige, o il sud tirolo, come più correttamente dici tu, va per la maggiore ultimamente.

    a bressanone ci sono stata l’ultima volta lo scorso anno, concordo sul fatto che sia molto piacevole, con quell’ordine e pulizia che colpisce sempre l’italico turista (tipo chi abita a firenze può avere uno choc culturale, ogni volta che mette piede da queste parti)

    concordo con tutte le tue segnalazioni, ne aggiungo un’altra: l’abbazia di novacella. turistica ma splendida, un signor vino anche se caro.

  5. maite scrive:

    @Alex e @gaia: grazie delle segnalazioni! in realtà quell’ordine e quella pulizia colpscono anche chi vive 100 km più a sud nella stessa regione…

  6. ila scrive:

    WOOOOOOOOOOOW!A leggere tutte queste meraviglie viene proprio voglia di prendere un treno al volo per questo Altrove. Le foto sono molto belle,quelle con le dalie splendide e il fotografo mi sembra dia voti troppo bassi…
    Un abbraccio

  7. maia scrive:

    Bellissima Bressanone, ma … non e’ che per caso avete la ricetta di quello spendido strudel???

    ciao

  8. Glu.fri scrive:

    Bellissimo vedere qualcosa di cosi “a nord” quando si é tanto, ma tanto al sud…

  9. zucchero d'uva scrive:

    Bella Bressanone, ci vado ogni tanto anch’io, avevo sentito della prossima settimana, chissà se riesco a passarci…
    Ciao a tutti voi Calicanti!!

  10. wubi scrive:

    molto belle le foto… e le altre? arrivano alla sufficienza ;) ??

  11. comidademama scrive:

    Meraviglioso ritratto di Bressanone.
    Lo scorso anno sono stata alla fiera del pane, ti ricordi? Ti ho chiamata al telefono mentre mettevano il pane nel forno a legna.

    Oggi cercavo un paio di tacchi a Rovereto e sono arrivata a casa con un sacchetto di probusti! Marta ha preferito la salsiccia. E i macellai, padre e figlio mi chiedevan nuove di te. Poi ti racconto.

  12. [...] la cucina di calycanthus: bressanone/brixen: einige Adressen Ti piace? [...]

  13. alexandra scrive:

    Bressanone é sempre un posto magico. Per pura fortuna ci passo per lavoro 3/4 volte all’anno ed ogni volta giuro a me stessa di fermarmi qualche giorno in piú. Ma la settimana prossima ci torno e mi fermo anche a Brunico. Sotto i portici c’é un bel negozio di ferramenta che peró vende un sacco di cosette per la cucina ad ottimi prezzi (ops non ricordo il nome, ma é molto conosciuto)

  14. Alex scrive:

    Ottimo post su Brixen, è proprio così.
    Solo che a viverci… meglio andarci ogni tanto, ve lo assicuro!

  15. Gunther scrive:

    Complimenti una bressanone fotografata cosi non la ricordavo cosi bella nemmeno dla vero!

  16. erika scrive:

    che bello vedere questo post…
    io avevo una nonna li, mio padre è nato e vissuto li, io ho passato le mie estate di infanzia e ancora adesso trascorro dei giorni li.
    era bella, è ancora belle e… grazie per le immagini!