polpettine rinforzate al pesto

Il fotografo ha un anno di più e tra le altre solide certezze della sua cena di compleanno di ieri c’è stata la scoperta (!) che le polpette non sono soltanto gioiose e versatili, ma del tutto inclini ad essere rinforzate. Il pesto di eri, quello dei ricordi, è finito copioso nell’impasto, anzi per essere maggiormente solidale all’insieme lo abbiamo montato prima con le uova e quindi aggiunto a mano alla carne.
Per il resto procedimento del tutto classico e risultato da sbattersi per terra, almeno a bocca di un certo architetto napoletano, normalmente goloso di cioccolato, arrivato in serata per festeggiare il genetliaco.
PS la scatolina viene invece dritta dritta da Parigi per mano della Marie

La ricetta

Ingredienti
600 g di carne macinata (manzo, vitello, maiale)
2 cucchiai di pangrattato
3 uova
5 cucchiai di pesto dei ricordi
olio di semi di arachidi per friggere

Sbattere le uova nel mixer con il pesto, quindi aggiungere alla carne e impastare con le mani unendo anche il pangrattato. Con le mani bagnate formare delle polpettine piuttosto piccole e friggerle in abbondante olio di semi di arachidi molto caldo. Asciugare man mano su carta assorbente per togliere l’eccesso di unto e mangiare ben calde.
PS non serve aggiungere sale e ci siamo astenuti anche dal formaggio

maite

11 Commenti a “polpettine rinforzate al pesto”

  1. Ila scrive:

    La sottoscritta adora le polpette e queste rinforzate mi sembrano roba da leccarsi i baffi! Certo che le calicanthe sanno come prendere il Fotografo per la gola…
    Buona giornata e spero in una riproduzione della ricetta qui tra i monti.

  2. Ila scrive:

    Ops…dimenticavo…della scatolina NE VOGLIAMO PARLARE?

  3. rosa scrive:

    ecco, bravi: parliamo della scatolina!!!! non si potrebbe avere il nome del vostro fornitore? sìsìsì per favoreeeee

    ps il rinforzo col pesto è una delle mie pratiche preferite ;-)

  4. [...] la cucina di calycanthus: polpettine rinforzate al pesto Ti piace? [...]

  5. Sara scrive:

    Ila, se le polpette arrivano tra i monti mi unisco al gruppo di test ;)

  6. Edda scrive:

    La scatolina è adorabile…senza parlare del rinforzo mi piace anche in senso figurato ;-)

  7. comidademama scrive:

    Da sbattersi per terra sì :)
    Bellissima scatolina e shame in me per non avere ancora preso il telefono per fare auguri tardivi a voce al fotografo.

  8. maite scrive:

    @Ila: ne parliamo, ne parliamo delle scatolette, ho in mente di ricalcarle e tentare di rifarle, altrimenti le cinque che ho avuto in dono non oserò mai usarle..
    @rosa: appena Marie emerge dai suoi impegni lavorativi le chiediamo
    @sara: venerdì dovrei riessere tra i monti, un po’ in ritiro “spirituale” ma chissà che non ci scappi qualche polpetta
    @Edda: grazie
    @comida: sappi che gli fa piacere festeggiare anche tutti i non compleanni…

  9. annies scrive:

    In attesa di tornare attivamente in cucina passo di qui e vi trovo in forma smagliante, voi, le polpette e la scatolina (mi metto in lista anche io per il fornitore, da Parigi potrei avviare uno spaccio internazionale :)

  10. [...] | Leggi tutto: polpettine rinforzate al pesto Scritto da la mia dolce cucina in Gastronomia [...]

  11. Gunther scrive:

    le polpette sono come le ciliegie una tira l’altra, ricetta più che interessante