pomgrenade dressing

Ce l’abbiamo fatta. Il vestito è ancora pieno di spille e di imbastiture, mancano ancora pezzi di ricette qua e là, le categorie sono ancora un tantino instabili, ma insomma ci siamo dentro ormai, e soprattutto finalmente.
Ancora tutti presi dalla novità e dalla metafora, ci siamo trovati a giocare con le parole e a prender loro le misure, in almeno due lingue e qualche dialetto. Così, considerando che la parola inglese dressing rimanda proprio al vestire, per non parlare della dressing-room o della deriva francese per cui le dressing è proprio l’armuar dove si mettono i vestiti, in questi giorni lunghi di cambio di stagione, di spostamento di dati, di rovistamento di vecchi post dal fondo dei cassetti questo dressing al melograno c’è sembrato l’ideale.
A questo punto ricordare che dressing in inglese vuol dire pure condimento è probabilmente superfluo, più utile può essere consigliare di far attenzione alle trasposizioni dirette tra lingua e lingua se non si vuol finire come quel compagno di erasmus che fresco di studi anglofoni ma digiuno di di francese si offriva di esser lui a dresser la salade [trd. + o- ammaestrare l'insalata].

La ricetta del dressing-condimento l’abbiamo presa dal bellissimo libro di Anthony Bourdin Saha che è un viaggio lungo la cucina siriana e libanese.
La melassa di melograno, un concentrato di succo di melograno, si trova nei negozi forniti di prodotti medio orientali, noi l’abbiamo trovata a Roma da Castroni.


La ricetta

Ingredienti

110 ml di aceto di vino rosso
30 ml di melassa di melograno
250 ml di olio extravergine di oliva
3 scalogni
2 denti d’aglio
mezzo cucchiaino di sale
pepe

Mixare insieme l’aceto e la melassa di melograno, dopodiché aggiungere a filo l’olio d’oliva, i denti d’aglio, gli scalogni, il sale e il pepe. Travasare in una bottiglietta e lasciare macerare per una notte intera. Si conserva per circa quindici giorni.

marie

16 Commenti a “pomgrenade dressing”

  1. Elvira scrive:

    Ma quanta luce c’è qui!!!
    Benvenuto al bellissimo vestito nuovo, farò finta di non aver letto là dove parlate dell’errore che commetto più spesso quando nella babele che ho in testa confondo francese e inglese (altro errore tipico, spesso mi capita di voler leggere un magazine, ma se la frase è in francese l’operazione è ardua :)

    Un abbraccio! (Ps: per consolarmi di non aver svuotato il banco degli aceti di Banyuls dovrò svaligiare Castroni :)

  2. lydia scrive:

    Cucina siriana-libanese?
    Questo libro fa per me.
    Comunque con il vestitino nuovo siete ancora più fighi, ed eravate già strafighissimi….
    Bacioni a tutti

  3. lucy scrive:

    assolutamente mi piace moltissimo questo dressing, o almeno mi correggo questi dressing, la salsina da acocmpagnamento per quel gusto orientale che mi fa impazzire e il nuovo vestito del blog per quel tocco più “famigliare” che ha preso, non so se riesco a rendere l’idea.un baciotto!

  4. maite scrive:

    les filles, merci. In inglese evito del tutto di esprimermi che è meglio non scrivere quello che non si sa pronunciare. Qui ancora acqua a catinelle, bachi e raffreddore, uffa!

  5. comidademama scrive:

    Devo orientarmi un po’ e prendere le misure di questo nuovo spazio. E’ bellissimo.

  6. Ilaria scrive:

    eccolo, il vestitino nuovo! Che bello!! …e meraviglioso quel libro sulla cucina siriana-libanese (marie….adesso capisco appieno il tuo sms!). Baci a voi!

  7. Diletta scrive:

    Adoro Bourdin e questo libro di manca…cercherò di rimediare!

    Bello il vostro vestitino nuovo…molto elegante!!!

    Un sorriso smart,
    D.

  8. Luca scrive:

    Provato su insalate e verdure lesse ve lo posso assicurare: è un condimento fantastico!

  9. Gaia scrive:

    ce l’ho questo libro, è bellissimo!

  10. daniela scrive:

    Il vestito nuovo che mi preoccupava molto non ha affatto stravolto la vostra eleganza minimal-chic. Bravebravibrave!
    E’ quell’Anthony Bourdin che mi ha spaventata a morte con i suoi Kitchen confidential?

  11. angela scrive:

    niente male il vestito nuovo! e niente male, ma come sempre del resto, il vostro post :D

  12. Reb scrive:

    Sono commossa….
    E questo dressing code oggi mi calza proprio a pennello!

  13. Ambra scrive:

    Il nuovo look è davvero straordinario ed il condimento curioso…direi da provare…chissà se da Eataly trovo la melassa di melograno…boh!

  14. marie scrive:

    si, grazie, grazie a tutti…

  15. Gaia scrive:

    bello sto nuovo vestito!

  16. [...] la cucina di calycanthus: pomgrenade dressing Ti piace? [...]