il budino di ricotta della mamma del cow-boy

Si sa che le mamme sono inventive, specie quelle dei cow-boys. Così come ricetta alla ricotta dedicata a Gregorio abbiamo deciso di essere letterali e di scegliere proprio quella che gli prepara la sua mamma e che a casa sua, nel loro lessico perfettamente familiare, si chiama budino al cioccolato.
Trattasi di ricetta semplicissima, ma furba e ghiotta che si fa un minuto ma intenerisce e coccola anche il più duro giovane eroe del selvaggio WEst.

Nel prepararlo ci siamo ri-stupiti ancora una volta della versatilità della ricotta e della sua capacità di non far rimpiangere materie più grasse (specie quella di pecora) e meditato sulla possibilità di impastare altri budini per cow-boys più grandicelli, sostituendo al latte un poco di rum o persino di whisky.

La ricetta

Mescolare in una tazza la ricotta (preferibilmente di pecora) con zucchero e cacao in polvere (percentuali a piacere di cow-boy), aggiungere un goccino di latte e sbattere forte fino a ottenere una crema gonfia e omogenea. Aggiungere qualche pepita di cioccolato e a piacere nocciole o altra frutta secca.

maite

18 Commenti a “il budino di ricotta della mamma del cow-boy”

  1. Mademoiselle Manuchka scrive:

    yes. lo provo subito
    magari si può fare anche senza zucchero.. :)

  2. Emilia scrive:

    …la mia mamma non è mamma di cow-boy ma anche lei me lo faceva da piccola… e io lo faccio adesso, dolce speedy per le emergenze (anche quelle di tristezza, da tirar su con qualcosa di goloso) :-)

    PS: la variante rum (o whisky o grappa) dona un tono “adulto” a tutta la faccenda – ma per i piccoli cow-boy va bene il latte!

  3. lydia scrive:

    Noooo, che tenerezza, lo faceva sempre mia nonna Lydia a mio fratello, a me non piaceva invece.
    La settimana prossima sale a Milano il piccolino che sta per rendermi zia, e gliela preparo.
    Bacioni ragazzuole + ragazzuolo

  4. Norma scrive:

    Ciao! Siamo un gruppo di blogger esasperate dalle dichiarazioni sessiste ed omofobe che vanno per la maggiore in questi ultimi tempi. Abbiamo pensato che fosse giunto il momento di dire la nostra, con i nostri mezzi.
    L’iniziativa si chiama “Metti un finocchio a cena… Buon appetito Mr. B! – Blogger contro l’omofobia” e puoi trovare le info qui e qui

    L’iniziativa è per domani, perché ci sembrava importante agire a caldo.
    scusaci l’effetto spam, ma volevamo raggiungere più persone possibile.

  5. rita scrive:

    ricordo…per me era bianco con le pepite di cioccolato:una stracciatella invernale|

  6. cinzia scrive:

    ah, le mamme inventive! La mia non lo era, infatti il budino, quando se ne ricordava, era quello delle buste :(
    Questo, di una semplicità sconcertante e credo anche buonissimo, finirò per farlo fare ai bambini… mi pare un buon sistema per farmi rimanere nei loro ricordi “budinosi” eheh!

    • maite scrive:

      secondo me funziona, ma attenta alle tazzine, pare che i pargoli siano sensibili…

      • cinzia scrive:

        i bambini il budino l’hanno fatto, diligentemente. E le tazze le hanno lasciate pressoché integre, in tutti i sensi…! A quanto pare preferiscono le tazze di cioccolata calda, in compenso mamma e papà hanno pututo fare doppia razione, era squisito! :) Bravissime

  7. Micaela scrive:

    Gregorio write: “Tu però non me lo hai mai fatto così bello nei bicchieri di tutti i colori. usi sempre la tazzina bianca. Tu non sei decorativa” …. Ora vado a prepararglielo … tazzine colorate :-D

  8. Babuska scrive:

    Con noci, whisky torbato e sale affumicato io ci ho fatto i tartufini. Me li sogno ancora…

  9. Reb scrive:

    Attacco d’arte per Gregorio: se ritagli un cartoncino di forma circolare, lo colori a spicchi con pennarelli diversi, e poi lo fai girare velocemente, di quale colore lo vedrai diventare?…la tua mamma usa tazzine di quel colore perchè li ha tutti in sè, e li assorbe tutti; parola di cowgirl :)

    Calynthi: che nostalgia che mi avete fatto venire, proprio oggi….

  10. Sara scrive:

    vorrei tanto anche io essere una giovane cow girl per mangiare questi splendidi budini!!

  11. Ambra scrive:

    Questa coccola veloce veloce è assolutamente da rifare!!!Smack!

  12. rosa scrive:

    ancheioancheio sono una grande estimatrice del budino di ricotta!
    certo che alle volte pensare semplice ti porta dritto alla conquista. se non del west, almeno del palato dei bambini :-)

  13. Nicoletta scrive:

    Semplicità infinita… Dev’essere proprio buono. Mai mangiato prima d’ora un “budino” di ricotta, mi ha proprio messo voglia di provarlo.

  14. Eugenio De Soisson scrive:

    Provato con cioccolato di Modica, o anche nella variante con un cucchiaio di confettura di gelsi, al ristorante “Il Sorpasso” in via del Saracino a Ferrara, chef Saro Mantarro, calabrese innamorato della cucina siciliana, persona squisitissima come le cose che cucina. Ciao