cozze allo zenzero e sedano

Se il fotografo decidesse di farsi ritrarre con il suo alimento preferito ci sarebbe la grossa incognita di capire chi mettere dietro all’obiettivo, ma per quanto riguarda il cosa mettere nel piatto dubbi ce ne sarebbero pochi: o cozze o probusti.
è una scelta di campo mica da ridere. Per fortuna che per le cozze abbiamo già la “prenotazione” di un’amica carissima che da mesi ha deciso di posare con il suo alimento feticcio. Ha già pronta persino la borsetta, dobbiamo solo trovare il modo, e soprattutto il tempo, di organizzare gli scatti.
Per ora, dunque, le cozze qui sopra sono ancora quelle del fotografo che si è cucinato praticamente da solo, con qualche dritta per la massimizzazione degli ingredienti a disposizione (sempre molto pochi a casa sua…).
Ma il ventesimo ritratto e pure molti altri a venire speriamo di metterli in cantiere presto. Gli altri, quelli che ci sono già (19 -1) saranno esposti da domani al Loco’s bar (via Valbusa grande, 7 a Rovereto) e nelle vetrine di alcuni negozi del cetrostorico: una libreria, una drogheria, un alimentari, una macelleria, una fioreria e una coltelleria. La caccia al ritratto (alimentare) è aperta.

la ricetta

ingredienti

2 kg di cozze (le nostre erano sarde, molto grandi)
50 g di zenzero fresco
un gambo di sedano
2 denti d’aglio
un bicchiere abbondante di vino bianco
olio extravergine di oliva
pepe

Fate soffriggere l’aglio schiacciato e il gambo del sedano tagliato sottile in poco olio. Quando l’aglio comincia a dorare aggiungere il vino e lo zenzero, alzare la fiamma e unire le cozze insieme alle foglie del sedano.  Tappare con un coperchio e lasciar cuocere per qualche minuto rimestando di tanto in tanto, finché tutte le cozze non si saranno aperte. Aggiungere una presa abbondante di pepe nero in polvere. Servire ben caldo in copette da zuppa.

il fotografo e maite

18 Commenti a “cozze allo zenzero e sedano”

  1. Elvira scrive:

    Mi rigirate una scimitarra nella piaga, qui ho rinunciato a comprare le cozze, ho preso troppe sòle (diceci sòla una fregatura, un pacco, un kg di cozze con il 40% da buttare) :)

    Ho visto una copertina…..e sono già innamorata!

  2. sabato sera in un ristorante ho mangiato una riduzione di sedano con cozze locali ( piccoline ), e curry..
    l’accostamento era interessate..
    adesso le provo con il sedano,secondo i vostri consigli.. ma a casa.. :))

    ho capito che è sempre natale, mangio sempre.

    :*

    vale

  3. nina scrive:

    non sarò all’uscita di una chiesa io no? ^_^
    baci e “risi”!
    con l’allegria e la festa sarò con voi!
    ninetta

  4. Virginia scrive:

    Questa foto è splendida.
    L’idea della caccia al tesoro lo è forse ancora di più!

  5. agri scrive:

    fra 2 kg di cozze e 2 libri dei calycanti mi sa che il tesoro è assicurato!!

  6. maite scrive:

    @Elvira: che roba triste Elvira, che roba triste… per le copertine non me ne parlare, sono in attesa del corriere con le due copertine e con il resto attaccato…
    @valentina: conosco il problema, la soluzione è correre più veloce
    @nina: no no, te sei sul muro di un posto che si chiama Loco’s tra l’aglio e le patate
    @Virgi: grazie e spero davvero di vederti nei prossimi giorni
    @agri: speriamo che arrivino se no festeggeremo le cozze sabato!

  7. nene scrive:

    c’ho una fame mannaggia sono appena le cinque….

  8. comidademama scrive:

    Il fotografo mi ha insegnato a pulire le cozze. E tu, Maite, a cuocerle superando ogni ostacolo imposto dalla tecnologia.

    La caccia al risratto è iniziata quest’oggi a pranzo. Ho trovato un mazzo di carote davanti a un visino biondo conosciuto, circondato da bellissime orchidee bianche.
    Alcune saracinesce tirate giù per pranzo non mi hanno lasciato vedere altro. proverò domani.

  9. maite scrive:

    @nene: detto da te è meraviglioso…
    @comida: mannaggia al corriere che ti ho mancata per pranzo e per di più tutto inutile che quello si è perso. Oggi sono scappata un minuto a portare la foto di Alex alla macelleria, sembra che ci metterà le stelle filanti d’argento…

  10. Reb scrive:

    Fotografo, questa è tutta per te: sarai la prima perla ad esser ritrovata in una cozza :)

  11. maite scrive:

    arrivvatiiiii! mi viene da piangere.

  12. Edda scrive:

    Solo a voi vengono cert’idee. Adoro la foto ruvida, da’ il senso del mare e delle cozze ;-)

  13. Sara scrive:

    adoro le cozze, devo supeare il grosso ostacolo della loro pulizia
    qualcuno si offre per insegnarmi?

  14. @maite

    me faccio 10 km 3 volte a settimana.
    non funziona, proverò a correre appena mi alzo dal letto..

    na tragedia !

    vale

  15. ilfotografo scrive:

    @reb .. wow. senza parole!
    @elena .. queste sarebbero “cozze5″ o “cozze 6″, non mi ricordo, lo saprà marta di sicuro.

  16. Micaela scrive:

    mi erano sfuggite nel casino di questi giorni …. le cozzeeeeee.
    1) Appena si calmano le acque e Guido Tommasi Editore riparte, compro le cozze e provo la ricetta … vale per invito a cena.
    2) tra il dire e il fare, quanto al posare, c’è di mezzo il mare … :-D del tipo “vorrei ma non posso”.
    un grande abbraccio cozzarolo

  17. [...] link | Leggi tutto: cozze allo zenzero e sedano Scritto da la mia dolce cucina in Gastronomia [...]