zuppa di fregola, ceci e vongole (e altri buoni propositi)

L’abbiamo detto no che stiamo giocando ai buoni propositi? E si è anche capito pure che bariamo alla grande cercando di portarci avanti sull’anno che arriva (talmente avanti che avevamo datato il capodanno prossimo al 31 gennaio 2012, sigh…) sperando di farci trovare virtuosi e già perfettamente dentro le righe.
Dunque se ancora ci rimpalliamo tra le mani la scatoletta di hidago de rape galiziano con la scusa che scade nel 2014 la fregola, meno esotica ma fino a un certo punto, quella sì l’abbiamo messa in pentola. Finalmente. Sì perché pure lei, regalo di una carissima amica aveva traîné (sostato troppo a lungo?) nella dispensa, poi siccome l’occasione fa l’uomo ladro abbiamo mescolato una ricetta tipica per la fregola (quella con le arselle) con la pasta e ceci (romana), impiattato in una ceramica siciliana di Alessi et voilà, ci sentiamo virtuosi.


la ricetta

Ingredienti
600 g di vongole
300 g di fregola
1 barattolo di ceci già lessati (di buona qualità)
1 cipolla
brodo di verdura (abbiamo usato il nostro dado vegetale)
peperoncino
qualche pomodorino
uno spicchio di aglio
olio extravergine d’oliva
sale

Spurgare le vongole in acqua leggermente salata per 3/4 ore (cambiando almeno un paio di volte l’acqua e utilizzando un contenitore di plastica o di vetro), una volta pronte farle aprire velocemente in padella con poco olio extravergine di oliva e uno spicchio di aglio. Separare i molluschi dalle conchiglie ma conservarne qualcuna intera, che nel piatto è più carina.
Affettare sottilmente la cipolla e farla rinvenire in olio extravergine di oliva, quando sarà trasparente unire i pomodorini coprire con uno o due mestoli di brodo e far andare per qualche minuto, unire i ceci scolati della loro acqua e sciacquati, il peperoncino e le vongole. Quando il fondo è quasi asciutto aggiungere la fregola e coprire di brodo, far cuocere per 12-15 minuti aggiungendo se fosse necessario altro brodo poco alla volta, aggiustare di sale e servire.

Sul fronte buoni propositi aggiungiamo:

- mangiare più frutta
- fare colazione al mattino
- andare a correre a villa Pamphili
- bere di più (acqua)

Ps domani i propositi del fotografo…

9 Commenti a “zuppa di fregola, ceci e vongole (e altri buoni propositi)”

  1. Edda scrive:

    Virtuosi lo siete per tanti motivi e quel piatto sembra che ce lo stiate offrendo con brio… Io ancora non comincio con i buoni propositi, come dire, rimando. Quella del bere di più (acqua ;-) mi piace e penso che ce la potrei fare :-)
    Baci e buona notte

  2. [...] la cucina di calycanthus: zuppa di fregola, ceci e vongole (e altri buoni propositi) Ti piace? [...]

  3. cinzia scrive:

    uhu!! Grazie per questo suggerimento.. non sapevo cosa fossero le fregole, ma una rapida “googleata” mi ha fatto capire che ne ho un pacchetto anch’io in dispensa, che staziona da un po’ in cerca di un’idea (q. E questa mi piace!
    Grazie ;)

  4. arabafelice scrive:

    Ecco, quello del mangiare piu’ frutta dovrei farlo mio, se riesco…e’ che la frutta che arriva qui da me e’ poca e non sempre invitante.
    Piuttosto, sono felice di poter usare la fregola regalatami da una cara amica sarda in un modo cosi’ gustoso!

  5. ilaria scrive:

    stupenda… verrebbe proprio perfetta oggi con questo freddo! baci e buon anno a tutti voi!

  6. a letto con la maledetta influenza, costretta a buttar giù solo acqua o tè e limone, mangerei questa zuppa pure per colazione..

    ottima ricetta, mi pare pure buona per la notte di capodanno al posto delle lenticchie e del cotechino..

    proposito per il nuovo anno :

    dimagrire mangiando..

    si può??!!!

    valentina

  7. Micaela scrive:

    questo sì che è un virtuosismo … sono concentrata sul barocco … forse per questo anelo. ottima ricetta, e la vongola con il cecio ……… irresistibile. grazie!

  8. Symposion scrive:

    bella zuppetta con queste vongole!
    anche io mi aggiungo al proposito (ripetuto puntuale ogni anno!) di fare colazione al mattino…
    finora puntualmente non ci sono mai riuscito :)

  9. miky scrive:

    Cari, siccome dalla maddalena ho portato a casa bustine di fregola che non sapevo come gustare,oltre che con zuppe e minestre…un’ idea nuova e gustosa… la proverò così!
    baci e buon anno