canarià (crema turca di carote e yogurt)

La ricetta è turca, facile e soprattutto fresca. Si potrebbe intendere come una sorta di tzatzichi, con le carote al posto dei cetrioli e con meno (molto meno…) aglio. A differenza del cugino greco questa cremina richiede un passaggio rapido dalla padella, giusto per far ammorbidire le carote, ma ugualmente va mangiata fredda spalmata sul pane (l’ideale sarebbe tipo pita), oppure con verdurine fresche come un pinzimonio.
In questa versione agli ingredienti della ricetta tradizionale è stato aggiunto lo zenzero per dargli un po’ più di verve, ma la cosa è facoltativa e allo zenzero si possono sostituire molte altre possibili variabili, ad esempio il cumino. Non resta che provare…

Ingredienti
4 belle carote
2 spicchi d’aglio senza germoglio
375 (=3 vasetti) di yogurt tipo greco o tipo bulgaro   
zenzero fresco a piacere (facoltativo)
olio extravergine di oliva
sale 

Lavare accuratamente le carote, pelarle grossolanamente quindi tagliarle a julienne piuttosto sottile. Scaldare in una padella due cucchiai di olio extravergine di oliva con l’aglio (privato del germoglio), aggiungere le carote e far rosolare velocemente, quindi aggiungere lo zenzero fresco grattugiato (noi ne abbiamo utilizzata una radice di circa un pollice) e mezzo bicchiere di acqua, lasciar cuocere per una decina di minuti. Quando le carote avranno cambiato colore e risulteranno morbide spegnere e lasciare raffreddare; scartare gli agli e versare lo yogurt nella padella stessa, amalgamare bene (sempre a freddo) aggiustare di sale quindi conservare il frigo per un paio d’ore. Al momento di servire aggiungere un filo di olio extravergine d’oliva. 

maite

 

 

 

3 Commenti a “canarià (crema turca di carote e yogurt)”

  1. Fra scrive:

    Questa salsa mi piace molto, la proverò sicuramente
    Grazie
    Fra

  2. ginger1979 scrive:

    Bella questa ricetta! Peccato che non ho dello yogurt greco in casa stasera altrimenti l’avrei già provata!!!!
    Ti farò sapere e grazie

  3. caly scrive:

    aspettiamo di sapere!