ritratti alimentari n° 21. Lydia e il cavolofiore


clicca sull’immagine per ingrandirla

Sì, va bene, ma com’è che lo fate un ritratto, uno di quelli alimentari?

Dunque, dunque la domanda sarebbe pure di quelle sensate ma la verità è che le volte che ci è capitato di ascolatarla non sapevamo davvero da dove cominciare a rispondere. Sì, perché molti (anzi tutti) i ritratti alimentari sono nati dalle chiacchiere, (spesso in cucina, ma comunque sempre intorno a un tavolo), hanno avuto gestazioni più o meno lunghe (in ragione delle distanze, degli impegni e anche delle stagioni alimentari) e si sono materializzati in luce e colore per strani misteri alchemici. Quello di Lydia non fa eccezione, anzi se possibile, ne fa proprio la regola.
Magicamente riuniti a Taste, in carne, ossa (e pure fotografo) ce ne stavamo seduti bel belli nel mercato di carta (il bookshop di Guido Tommasi allestito dai ragazzi dello studio Achille Castiglioni di cui abbiamo tanto parlato) quando le chiacchiere ci hanno portato lì. Inizia in sordina, un po’ come quel gioco di ragazzini “se tu fossi un fiore, una città, un colore, un animale… un alimento?” ed eccoci là.  Lydia è associata a quel fiore lì, quello a forma (e sapore) di cavolo. E il fotografo dice, lui che mai si sbilancia giocando in anticipo: e se lo facessimo adesso? Il cavolo è già magicamente acquattato tra i libri, il “set” è arrangiato in un minuto (più o meno…), con qualche problema di luci ma con l’aiuto caloroso degli architetti. Lydia si siede e un po’ guardinga abbraccia il cavolo suo che è in tinta perfetta con la borsa. Tono su tono…

Click!

Grazie di cuore a tutti, a Lydia in primis che ci ha messo la faccia e la pazienza, allo studio Achille Castiglioni che ci ha messo le mani e al nostro editore che ci ha fatto sentire a casa.

30 Commenti a “ritratti alimentari n° 21. Lydia e il cavolofiore”

  1. Enza scrive:

    no vabbe’ non c’e’ storia. Troppo fashion lydia e troppo avanti voi. Che fortuna la botta di insonnia giusto stasera

  2. Alex scrive:

    Beh, fantastica in mezzo a tutte quelle cassette di legno! E dello smalto tono in tono ne vogliamo parlare? Bella!!

  3. Anna scrive:

    Lo smalto turbo figo ti ha reso super gnocchissima :D e voi calycanti siete sempre più geniali!

  4. lydia scrive:

    Un po’ sono commossa, un po’ mi scappa da ridere a pensare a quanto ci siamo divertiti, un po’ mi sento privilegiata ed un po’ anche lusingata, ma più di tutto sento una profonda gratitudine verso il fotografo per aver rimosso le mie rughe.
    Ragazzi cari, vi sbaciucchio tutti

  5. caris scrive:

    cavoli…è il caso di dirlo! bella foto, bella collana, smalto turbofighissimo..e pure il cavolo tono su tono???’Siete troppo avanti!!

  6. Diletta scrive:

    Lydiuzz sei troppo turbofiga!!!

    Bravissimi tutti!

    Un sorriso,
    D.

  7. genny scrive:

    bella lei e bravi voi!
    cioè dico neanche un cavolo qualunque ma uno dal colore turbofigo:D

  8. Il Taste sembra un’oasi di pace …

  9. gaia scrive:

    Bellissima!
    Ma le avete fatto venire fuori i capelli rossi??!!
    L’importante è che si veda bene lo smalto turbofigo!
    ;-)

    baci

    ps. ma eravate rimasti solo voi al taste? Sembra che non ci sia nessuno, lì intorno!!

  10. barbara scrive:

    Bella bellissima la foto e Lydia!

    Bravi Calycanti…
    avete anche una y in comune….quando c’e sintonia c’è sintonia ;-)

  11. Virginia scrive:

    Finalmenteeeeeeeeeee!!!! Bellissima!!!!!

  12. babs scrive:

    bella!!!!!!!!!!!! bella lydia e geniali voi ad infiarla perfettamente nel contesto!
    ciao!

  13. Azabel scrive:

    Eccola lì, bella, solare e colorata esattamente come l’immagino!
    Bella lei e bravissimi voi :))

  14. ilfotografo scrive:

    commenti tecnici:
    1. lydia fantastica modella, bella, paziente imperturbabile.
    2. capelli rossi. la foto è fatta con mezzi di fortuna, la luce era di quelle che si tagliano con il coltello, così abbiamo usato un telo diffusore… rosso! l’unica sciarpetta un po’ trasparente trovata (grazie anche ai ragazzi dello studio castiglioni che hanno fatto gli assuistenti alle luci). levare la dominante rossa sul viso è stato durissimo, ma sui capelli ci stava bene!
    3. folla. era pieno di folla dappertutto! ma lydia è una vera prof: imperturbabile.
    4. sullo smalto non oso fare commenti
    grazie lydia

  15. Sara scrive:

    come sempre davvero belli! ritratto, modella e ….modello!

  16. Jacopo scrive:

    Mitici, tutti e 4 !!!!
    Potrei dire “che cavolo di foto” ma Lydia è …il mio totem culinario e voi l’avete ritratta in tutto il suo splendore :-D
    BRAVIIIIII !!!!!!

  17. marta scrive:

    fighissima!

  18. CorradoT scrive:

    Stupenda la modella, bel lavoro di fotografia. Complimenti :)

  19. Milen@ scrive:

    Superbo!!!!!!!!!!!!
    Mi piace moltissimo la modella, la location, il cavolo …..
    Complimenti al fotografo: ogni nuovo ritratto è più bello dell’altro :D

  20. Edda scrive:

    Love, love, love! L’idea, il soggetto ;-) e voi. Un abbraccio!

  21. MarinaV scrive:

    Che meraviglia!
    La modella è davvero fantastica, il fotografo ovviamente ha solo dovuto cliccare ;D

  22. Reb scrive:

    Che Lydia sia una donna Bella, non si discute. Ma in questi scatti, è Intensa.

  23. virgikelian scrive:

    Bellissime foto ||| Complimenti.

  24. marie scrive:

    Cosa dire… grazie a tutti e EVVIVA Lydia.

  25. Elvira scrive:

    Un ritratto che impreziosisce una collezione già bellissima…..Lydia ha un talento speciale nel farsi riprendere in foto, forse perchè appare deliziosa proprio come è in realtà, e voi calicanti siete dei geni!

  26. lydia scrive:

    Sappiate che mi avete fatto montare la testa!!!

  27. Alessandra scrive:

    Bella, mi piace :-)

  28. Mafaldina scrive:

    Wow che foto Lydia! Famme fatale del cibo :) Bella!

  29. quoto le parole azzeccate dette sopra.. turbofighissima! :DD
    bella, bella bella!

  30. Ma geniale! No, dico, geniale! :)