cavolo le alici!

Roba da vergognarsi un po’ questo titolo, ma già che ci siamo facciamola tutta e concentriamoci a raccontare quella che probabilmente è un’assoluta banalità: se i ceci van d’accordo con il baccalà, il cavolo-fiore si marita a meraviglia con le acciughe. Del resto pure qui rimaniamo in tema Roma in pentola, essendo pure questo un grande classico della cucina capitolina e laziale. Ma da questo punto di partenza quante variazioni laterali possiamo considerare?

Partiamo dalla partenza ovvero dalla pentolata nella foto: si lava il cavolfiore, si taglia ad alberelli cercando di mantenerne la bellezza e si cuoce in acqua bollente salata mntenendo la cottura al dente. Si scalda poi l’olio extravergine di oliva con uno spicchio (ma pure due se ve la sentite) di aglio e ci si stemperano dentro le acciughette, poi si aggiunge il cavolfiore e si lascia insaporire mescolando bene ma delicatamente per non spappolare il cavolofiore.

e se ci facessimo la pasta?

procedere come sopra fino alla lessatura del cavolo, nella stessa acqua di cottura (+ l’aggiunta necessaria) mettere a cuocere la pasta. Nel fattempo frullare la metà del cavolo cotto con un bicchiere di latte. Nella pentola soffriggere l’aglio e le alici, aggiungere se c’è qualche goccia di colaura di alici, poi aggiungere il cavolo a pezzetti e una volta cotta la pasta. Unire pure la crema di cavolgiore fullato, mescolare bene cospargere di pepe e servire se piace con un cucchiaio di parmigiano grattugiato.
A noi a pranzo ieri è piaciuto assai, così tanto che non c’è stato tempo per la foto.

9 Commenti a “cavolo le alici!”

  1. inutile dire che a me le alici piaccion troppo..e poi insieme a caoli, cavolfiori & c0. son da urlo..quelle cose semplici ma sempre buone!

  2. Nicoletta scrive:

    Io ci aggiungo capperi e olive nere, mmmmmmm non è neanche mezzogiorno e già che fame!

  3. Ma sapete che ieri sera ho fatto esattamente lo stesso piatto?!
    Non ho frullato il cavolo, e sfortunatamente la colatura di alici era finita (l’avrei messa volentieri!) :)

  4. sara scrive:

    La pasta col cavolfiore è uno dei miei piatti forti invernali, questa variazione verrà provata quanto prima!

  5. Symposion scrive:

    stemperare le acciughe nell’olio prima di cucinare il cavolo o i broccoli è una cosa che da noi si fa spesso :)
    o anche aggiungere della colatura di alici regalo di un pescatore di Cetara :D …ma io ce l’ho a un passo da casa…
    un’ottima pasta ci sta a meraviglia!
    buon we!

  6. ma che bontà.. io adoro il cavolo bianco, e condisco spesso le orecchiette più o meno come hai descritto tu (omettendo il latte, praticamennte saltandole in padella nell’intingolo di aglio alici e cavolo). Alla fine aggiungo anche un po’ di pangrattato, per conferire “ruvidezza” al tutto.. e ti assicuro che è la fine del mondo!

  7. Senti ma il tavolo shabby-chic è Favoloso… te lo dovevo dire, ecco :)

  8. CristinaG scrive:

    CAVOLI E ALICI un binomio indissolubile!! io ho in programma alcune ricette anche con quelle fresche e qualcosa ho già pubblicato con i broccoletti, sempre della famiglia sono no?
    Cristina