gazpacho n°14 di cannelini

Il tempo è quello giusto, per il gazpacho off course (vedi la versione di Alex), che non richiede fuoco, che non richiede forno, che non richiede troppa fatica, ma solo l’illuminazione preventiva delle associazioni, anche quelle meno evidenti. Così, vale la pena confessarlo, per questa idea del gazpacho di cannellini il fotografo si è dovuto un po’ intestardire, perché a leggerla così, a freddo e soprattutto lontana dalla bocca, pareva una faccenda un po’ sovversiva, o quanto meno, lo si paventava, invernale.
Invece in bocca era buono, fresco assai, bilanciato di aceto e di dolce, corposo ma non pastoso, insomma promosso pure lui.

PS sì, la cassetta imbiancata è ancora un residuo dei pic nic bianco notte a luna piena…

la ricetta

ingredienti
250 g di fagioli cannellini già cotti e sgocciolati
1/2 cetriolo
1/8 di peperone giallo
un cipollotto fresco
mezzo dente d’aglio
6 cucchiai di aceto di vino invecchito di qualità superiore (noi usiamo aceto di jerez)
mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
mezzo bicchiere di acqua
sale

Lasciar macerare in frigo in un recipiente chiuso per una o due ore, poi tutto nel frullatore aggiungendo l’acqua. Si serve ben freddo.

7 Commenti a “gazpacho n°14 di cannelini”

  1. cinzia scrive:

    ..mai fatto un gazpacho -sarebbe anche ora- e la semplicità di questo potrebbe anche essere un buon inizio ;)
    intanto val la pena salvare la ricetta, so che ci tenterò prima o poi, Grazie!

  2. Azabel scrive:

    Stupendissimo! Io ho scoperto i legumi nei gazpacho(s?) solo di recente, con i ceci. Adoro, con un po’ di pane tostato fanno piatto unico e saziano, mentre a quelli tradizionali devo sempre aggiungere qualcosa di più sostanzioso.

  3. gaia scrive:

    direi che in effetti la stagione è da gazpacho, si si!
    mi ci voglio sbizzarrire pure io!
    questo, lo tengo da parte non appena arrivano i cannellini freschi della mamma!
    ;-)

  4. gunther scrive:

    sarà impazzito il fotografo con tutto quel bianco, la ricetta però è più che interessante

  5. maite scrive:

    @cinzia: inzia e vedrai… è una droga (almeno per me…)
    @Azabel: qui c’è da fondare un clan gazpachico
    @gaia: vieni pure te nel clan
    @gunther: ormai comincia a non farci più caso, tra white pic nic e tutto il resto

  6. Valeria scrive:

    I cannellini non mancano mai nella mia dispensa. Quindi prima o poi…anzi, piuttosto prima :)

  7. sonia scrive:

    Pronto nel frigo per la cena di questa sera. Buono e fresco. Grazie!