cozze alla maggiorana e kumquat confit

Al mercato di San Giovanni di Dio (Roma) il banchetto del baccalà-stoccafisso-aringhe è già chiuso per ferie. Se ne riparla a settembre, ci hanno detto, e così ci siamo tenuti la voglia e abbiamo virato sul lato apposto del mercato, all’inizio o alla fine a seconda dei punti di vista, lì dove ci sono 4-5 banchetti del pesce pescato fresco, le fontanelle tattiche e qualche gabbiano accorto in cerca di scarti. Era tardi (come spesso ci succede…) e non rimaneva molto. Per un po’ abbiamo ragionato di zuppe: si potrebbe fare caciucco e persino bouillabaisse, soppesato con gli occhi uno scorfanetto e certi merluzzetti, ma poi è finita come comincia la filastrocca:
La pigrizia andò al mercato
ed un ? comprò
Mezzogiorno era suonato
quando a casa ritornò:
cercò l’acqua, accese il fuoco
ed in fin si riposò…

Prima di rischiare di andare a letto senza cena abbiamo agguantato al volo un chilo di cozze, messo insime quel che restava della lena, cercato la pentola Staub viola nel nascondiglio in cui la custodiamo e raccolto ciuffi di maggiorana in giardino. Per le cozze davvero poco altro, a parte sì certo, pulirle…

La ricetta

Ingredienti

1 Kg circa di cozze
1 kumquat confit
1 mazzetto di maggiorana fresca
1 cipollotto fresco
3 cucciai di olio extravergine di oliva
1 bicchiere di vino bianco

Tagliare sottilmente la cipolla e farla rosolare brevemente nella pentola con l’olio extravergine di oliva, unire le cozze ben pulite, il kumquat affettato sottile e la maggiorana. Dopo qualche minuto, unire il vino bianco, alzare la fiamma, incoperchiare e far cuocere finché le conchiglie non siano del tutto aperte.

10 Commenti a “cozze alla maggiorana e kumquat confit”

  1. di mandarini cinesei io ne ho ancora un bel barattolone..
    la maggiorana è nel vasetto in terrazza..
    manca solo coltivare le cozze in vasca nel mio bagno..

    ma per evitare..di non far più la doccia.. corro a comperare le cozze..
    vediamo il connubbio con i kumquat com’è..

    good.
    valuzza

  2. lydia scrive:

    Ciao amiche, mi è venuta una botta di nostalgia, mi mancate…
    Un bacio grande

  3. Mario scrive:

    (In ritardo su tutto anche sui vostri post tento un recupero in extremis…)
    Con una differenza di circa un 4-5 ore mi sa che percorriamo le stesse due “strette vie parallele”…scorriamo gli stessi sguardi, i stessi banchi…le stesse signore con un accenno di baffi :P…ma questo per me che sono anziano rispetto a voi è normale…io non dormo molto :)
    PS
    Aspetto anche io che quel banchetto apra… :)

  4. maite scrive:

    @valuzza: te preparati che siamo alle soglie di annuncio siciliano…
    @lydia: non mi ci far pensare…ma te sicilia no eh?
    @Mario: ma come? ma dai? ma allora siamo vicini! ma vediamoci, in ora a mezza via, anche da pulcini per esempio, per prima o seconda colazione a seconda delle ore di risveglio, così ti restituisco anche una cosa tua che custodiamo da un mesetto ormai. Siamo a Roma nel quartiere fino a martedì prossimo. Batti un colpo.

  5. Mario scrive:

    Ok recupero la vostra mail e vi scrivo in privato…anche se non siamo proprio così “vicini”…poi ti\vi spiego :P ehehehehe

  6. Symposion scrive:

    ottima laternativa alla mia classica impepata di cozze che mi fa impazzire
    ne mangio chili! col rischio di farmi venire un bel mal di pancia :)
    un abbraccio Gio

  7. graziella scrive:

    cara terry comincio a pensare che stiamo attraversando un periodo di “telepatia” in questi giorni ho cucinato ai miei ospiti quantità di cozze e solo adesso leggo di questa magnifica ricetta, io intuitivamente avevo grattuggiato il limone oltre che a sfumarle col vino bianco.

  8. ristorante roma scrive:

    Ma che bel piatto di cozze alla maggiorana! davvero irresistibili!

  9. raffaella scrive:

    come sempre…ECCELLENTE!!FATTA OGGI PER PRANZETTO PASQUALE….

    BUONA PASQUA!!!