La mostarda di peperoni di Lucia

Charlotte è una di cui ci si può fidare, in fatto di cibo e non solo. Ha 16 anni, è la nipote calycanta di Marie e se dice che una cosa è buona, molto probabilmente è così.
Della “salsa” di peperoni della mamma di Francesco (son petit fiancé, ndr) ce ne parlava già da un po’. Non soltanto di questa, in effetti, ma tra tante confidenze alimentari, la salsa di peperoni ritornava spesso e a noi, che abbiamo un debole per lei, già ci piaceva per principio, ancor prima di averla assaggiata.
Poi in una notte toscana di dopo concerto e di molta fame un barattolo trasparente e luminoso si è materializzato come un rosso miraggio nel frigo saccheggiato a casa di Manola e Matteo (les parents, ndr). è stato lì che, gelosamente, Charlotte ce ne ha fatto assaggiare la punta di un cucchiaino… ed a noi è bastato per rimanerne totalmente asuefatti.

Grazie a Lucia, Francesco e Charlotte.

La ricetta

Ingredienti

750 g di peperoni
150 g di peperoncino piccante fresco (dipende da quanto si vuole piccante)
1 kg di zucchero
1 bustina di pectina
1 bottiglia di aceto di mele, meno due dita

Passare al mixer i peperoni ed i peperoncini, versare in una pentola da marmellata, aggiungere a freddo la pectina e l’aceto. Al primo sobbollire, aggiungere piano, piano lo zucchero e portare a  ebollizione. A questo punto far cuocere per circa 5 minuti. Invasettare, capovolgere il vasetto e lasciar riposare.

25 Commenti a “La mostarda di peperoni di Lucia”

  1. comidademama scrive:

    Bellissimo rosso! E lo sfondo e il colore. Mette allegria e deve essere strepitosa questa mostarda.
    Domanda: la bottiglia di aceto di mele da quanto è?

  2. gaia scrive:

    deve essere di quella razza che sta bene con i formaggi, ma che non riesci a fermarti pure se la provi solo con il cucchiaino, vero?
    ;-)

  3. guglielmo scrive:

    mi stuzzica di molto, ma 150 g di peperoncino… voi li avete messi tutti ? e quanto piccante e’ venuta? che io mangio piccante, ma sti giorni ho trovato degli habanero di straforo, e mettessi 150g di quelli penso ne morirei….

  4. il gatto goloso scrive:

    Naaaa…. questa è una di quelle ricette che mi ripropongo di provare a fare a breve :) Adesso poi i peperoni e i peperoncini costano poco! Ahhhh, già mi sembra di assaporarmela questa meravigliosa salsa rossa e piccantina :D Grandissima LUCIA!

  5. il gatto goloso scrive:

    PS: SI conserva in dispensa per quanto? E quanti vasetti sono usciti con queste dosi? :D

  6. Deborah scrive:

    ciao, il vosro sito è davvero di ispirazione. La ricetta è fantastica e la proverò a breve. E’ un po che vi seguo e volevo farvi sapere che è davvero un piacere leggervi.

  7. agiu scrive:

    come direbbero qui quo e qua: YUMMMM eheh

  8. Barbara scrive:

    No scusate, ma quanta ne avete fatta? Non sarà tutta mostarda di peperoni quella sullo sfondo…?
    SEGNO subito!

    p.s. Niente sterilizzazione post-invasamento?

  9. Ilaura scrive:

    Oh mamma, mi sono innamorata! Ma sono kg di marmellata quelli sullo sfondo??? Ma tipo che se vi lascio il mio indirizzo me ne fate recapitare un paio? :)

  10. Nicoletta scrive:

    Amo i peperoni in tutte le varianti e questa mi mancava! Ho un dubbio: passare al mix i peperoni ancora crudi con la pelle?
    Grazie!!

  11. twostella scrive:

    Visto che vado a Cheese a Bra … e sicuramente mi scapperà qualche acquisto … mi spiccio a preparare la mostarda!
    Voi che l’avete assaggiata con che formaggi la vedreste bene? Freschi, stagionati,…?

  12. maite scrive:

    @ilgatto: sì grande Lucia! sulla conservazione direi che ci si può regolare come tutte le confetture-mostarde etc (con zucchero e aceto), un annetto o più ma una volta aperte conservate in frigo
    @deborah: e per noi è un piacere leggere te ;)
    @agiu: e tu che ne sia di qui-quo-qua?
    @barbara: sì, quella è tutta mostarda uscita dalle manine della marie (con una doppia dose rispetto a quella indicata, cioé circa 10-12 vasetti piccoli), si capisce che ci è piaciuta? PS per la sterilizzazione: usando vasetti pulitissime e caldi, invasando calda la mostarda e capovolgendo ci siamo astenuti;
    @llaura: se non finisce prima perché no?
    @nicoletta: sì, sì a crudo
    @twostella: perfetta per il cheese! sappi però che ti invidiamo un po’…

  13. Eli scrive:

    Io l’ho provata perchè mi avete fatto venire un’strema voglia di assaggiarla con i formaggi per tutto il prossimo inverno!
    Purtroppo ho fatto un pasticcio! :(( Non avevo la pectina in casa e l’ho sostituita con l’Agar-agar ma è rimasto troppo liquido! :(( Adesso guardo i miei vasetti e spero che, anche se liquidina, la mostarda sia buona!!! ;)

  14. Eli scrive:

    Update: c’è voluto molto più tempo ma direi che ci siamo!
    La consistenza, raffreddandosi completamente, è diventata molto più “gelatinosa” e compatta! Non vedo l’ora di assaggiarla per sentirne il sapore sposato coi formaggi! ;)
    Grazie!!! :D

  15. Azabel scrive:

    Bellissima, ricordo che ne facevo una simile, senza pectina e con un goccio di aceto balsamico al posto di quello di mele. Credo, in realtà non ricordo molto bene se non che la ricetta era di una cara amica e che stava divinamente soprattutto con il fiordilatte :)

  16. Mademoiselle Manuchka scrive:

    Si si, buona buonissima:::
    infatti il barattolo che era arrivato fin qui da Roma é misteriosamente sparito:: sono tre giorni che continuiamo a cercarlo::: da dipendenza :)

  17. Mademoiselle Manuchka scrive:

    p.s. grazie Lucia

  18. Alex scrive:

    Posso solo confermare che è deliziosa – e anche la mamma ringrazia! Un bacione

  19. bruna scrive:

    favolosa ricetta squisitissima già …fatta…eeeeee….mangiata …

  20. melaluna scrive:

    con un gap temporale piuttosto consistente dalla data di pubblicazione di questa leccornia, mando un messaggio nell’etere sperando che da qualche parte ci sia qualcuno che mi confermi se quei benedetti peperoni prima di essere trasformati in mostarda vanno scottati, arrostiti, sbucciati, privati di semi, filamenti…

  21. [...] La ricetta è di Lucia  mano infallibile di cui amiamo alla follia già la mostarda di peperoni [...]