di Bonci, di Tricolore, di pizze e di gin-lemon

Qualche sera fa siamo ripassati da Tricolore. La cosa era, percosìdire, praticamente a caso: c’erano due chiacchiere da scambiare con Veronica che di questo posto un po’ speciale è l’anima, il piacere di passeggiare per Monti (sebbene uno dei nostri negozietti preferiti, Ninnaò, abbia chiuso proprio questa settimana) e quel tempo romano di ottobre che fa pensare che no, le calze, le sciarpe e il cappotto non serviranno in fondo mai.
Sulla porta rossa di Tricolore c’era Gabriele Bonci, in persona personalmente, che quella sera e quella precedente teneva il suo corso di pizze e impasti. Serve dirlo che siamo stati fortunati?

Sì perché certo le sue pizze da Pizzarium le avevamo assaggiate più e più volte, ma vederlo mettere insieme la pasta e il companatico è tutta una faccenda particolare.
Davvero ci metterai l’arancia? cosa fai con il broccolo? cacao???
Ti sorprendi e poi pensi che ha ragione.

Quel che è bello in -Bonci dal vivo- è che l’estro dell’inventiva ti folgora, ma poi capisci che dietro, o sotto, c’è tutta la sagacia di una riflessione lenta che emerge in superficie.
Le mani in pasta. La mortadella con l’arancia e gli spinaci covati da gusci di focaccia. Un pollo e un abbacchio (!) avvolti e cotti dal pane, come facevano i ladri di polli, dice lui… Ed assaggi, godimento, larghi sorrisi ed occhi affamati.

E questa volta c’è pure il tempo di parlare (e di arrossire!) e la sorpresa di scoprire che conosce il nostro lavoro. Il fotografo finisce praticamente nascosto sotto il tavolo, per rubare foto ufficilamente, in realtà stordito da una quantità di complimenti da far cappotare qualsiasi ego. Ma Bonci, pare proprio sia così, travolgente in ogni manifestazione.

Poi la margherita passo, passo, la pasta stesa con le dita aperte che la rispettino, pomodoro frullato ma che non sia il san marzano troppo acquoso, la mozzarella dopo (la treccia sciolta, ti consiglia), a teglia fredda.

E ancora un sarcofago di pasta per una montagna di spinaci e quel gin lemon di broccoli che ci ha ubriacato definitivamente. Stop.

Grazie a Gabriele, grazie a Veronica, grazie a tuti gli allievi del corso.

Tricolore
via Urbana, 126
00184 Roma

20 Commenti a “di Bonci, di Tricolore, di pizze e di gin-lemon”

  1. babs scrive:

    sto letteralmente sbavando sul monitor. prossima e immediata meta: bonci!
    grazie!!!

  2. Sara scrive:

    ufffffffff perchè abito così lontana da tutto???

  3. ilariaperlaria scrive:

    …TraVOLgenTE….come farcia lui le focaccie ele pizze non le farcia nessuno…Slurp…

  4. Bravissimo il fotografo che riesce a catturare la passione, il piacere con cui Bonci trasmette la sua maestria…chissà se un giorno riuscirò a incontrarvi tutti quanti!!
    Considerato che sono pure a dieta, questo post è un colpo allo stomaco!! Salivazione a mille!!
    elisa

  5. Semplicemente meravigliosa e coinvolgente questa esperienza! …. quelle pizze stracolme di ognibendidio sono eccezionali!

  6. Viviana scrive:

    Io amo quest’omone.
    E sottolineo il fatto che mio malgrado non ho mai avuto il sommo piacere di affondare i denti in una delle sue opere…. ma solo a vederle sto maaaaaleeee!!!!! Prima o poi ce la faròòòò!!!!

  7. Marina scrive:

    Ho fatto colazione ma in questo momento vorrei addentare una qualsiasi di quelle pizze… Lo adoro, medito di scendere a Roma solo per mangiare le sue opere.
    Buona giornata Calycanti

  8. Giulia scrive:

    Mondanità…

  9. carlotta scrive:

    Scappero’ da Lux per andare a Roma, very soon!! E mi segno quest’indirizzo: merci!!

  10. You came to Monti and didn’t call? Gorgeous photographs!!!!

    • maite scrive:

      Hi Elizabeth, scusa ma in effetti è stata faccenda dell’ultimo minuto… Thanks for the photos, see you very very soon!

  11. kitty's kitchen scrive:

    Rifarei il corso da capo se non l’avessi già fatto. Bellissime foto!

  12. viviana scrive:

    o mamma mia… Bonci è nel mio cuore, e vedere queste foto mi fa venire una voglia incredibile di tornare a Roma e infilarmi nel suo meraviglioso paese delle meraviglie!
    grazie per queste splendide immagini :*

  13. La Sfera del Banqueting scrive:

    Grazie del bel servizio…… e delle belle foto pubblicate….. GRAZIE ancora…per info sui corsi scrivere a:info@lasferadelbanqueting.com

  14. Gaia scrive:

    mi avete incuriosita ancor piu’ di quanto non lo fossi prima…
    necessito di un salto da pizzarium, prima o poi..

  15. Gaia scrive:

    ps. novità da Trento?

  16. Monica scrive:

    Fantastico Bonci!!! Da acquolina in bocca… :)

  17. grandissimo Gabriele, e grandissima questa paginata che riassume un’esperienza sicuramente meravigliosa! spero di poter scendere a Roma quanto prima, foss’anche soltanto per andare da Pizzarium, conoscere il Maestro e tornarsene a casa con qualche pancalata di Buratto e scatole ricolme delle sue OPERE gastronomiche (chiamarle pizze è riduttivo ai veri livelli!). PS – vedere quell’iPhone4 sporco mi ha emozionato^^ brave le amiche & il fotografo! ale