biscotti all’anice

Problema
La mamma fa i biscotti all’anice per la merenda dei bambini, quella che si fa alle dieci e mezza quando suona la campanella della ricreazione. Mette sul primo piatto della bilancia 3 uova e versa sul secondo piatto lo zucchero necessario a stabilire un perfetto equilibrio. Poi leva 2 uova dal primo piatto e vi versa la farina necessaria a ristabilire l’equilibrio. Se la mamma ha usato delle belle uova fresche da 100 g l’una, scrivi il peso degli ingredienti dei biscotti in ettogrammi.

Se invece usi il computer al posto del calamaio, se hai finito la carta assorbente, se il tuo grembiulino è a lavare e non puoi fare i compiti, se la tua maestra non te l’ha ancora spiegato perché, scellerata, ha scioperato, allora volta pagina e leggi la soluzione.

Soluzione:
(se le belle uova fresche pesano davvero 100 g l’una)
3 albumi d’uovo
3 hg di zucchero
2 tuorli d’uovo
2 hg di farina
un po’ di scorza di limone grattugiata
semi di anice

oppure

ingredienti:
3 albumi d’uovo
zucchero quanto corrisponde al peso di 3 uova
2 tuorli d’uovo
farina quanto corrisponde al peso di 2 uova
un po’ di scorza di limone grattugiata
semi di anice

Pesare le uova, montate gli albumi a neve e amalgamare lo zucchero, aggiungere successivamente i tuorli, la farina e la scorza di limone. La pasta risulterà molto morbida, adagiarne delle cucchiaiate sulla carta da forno e cuocere a forno preriscaldato (abbassato a 150°) finché non saranno dorati. Per fare le muffin abbiamo aggunto un cucchiaino di lievito e mezzo di bicarbonato.

Questa ricetta di biscottini altoatesini, per l’occasione declinati persino in moderne muffin, la dedichiamo oggi a tutte le maestre, davvero uniche! che ci ricordano i bei tempi che furono. Quando andavamo a scuola con il fiocco ben annodato e stavamo buoni buoni per meritarci un dieci e lode. Non esisteva ancora nemmeno “Cavoletto” e la penna a biro era la nuova tecnologia. Bei tempi! I maestri (ma solo gli uomini) si consolino, potranno, la sera, scendere di nuovo al bar a giocare a carte con il farmacista e con il maresciallo.

maite, marie e il fotografo

11 Commenti a “biscotti all’anice”

  1. Lory scrive:

    Io mi sono un pò sconfusionata..ahahahah!
    Cmq sia questi sarebbero davvero perfetti con il mio caffè no? ;-)
    Buona giornata ragazzi!!

  2. cobrizo scrive:

    …e se una mamma sta sclerando perchè è chiusa in casa da domenica e finalemente oggi il piccolo non ha più la febbre e finalmente potrebbe andare all’asilo, ma c’è sciopero, che fa? come minimo tira le uova sul muro! ;-))

  3. maite scrive:

    eh, ma se le tira sul muro come le pesa? senza guscio, con il guscio? anche a me questa storia mi fa girare la testa… ma per la colazione di Lory sono perfetti, sì!
    Buona giornata a voi.

  4. manu e silvia scrive:

    Buonissimi e davvero saporti questi biscotti, anche in versione muffin….possimo averne uno per tipo??
    un bacio

  5. Visto che l’anice non mi ha mai conquistato … questo giro mi delizio con l’alzatina romantica e immacolata! l’impasto però è molto interessante e se mi fermo al profumo di limone?

  6. maite scrive:

    @manu e stella: finite le muffin ma biscotti ancora in abbondanza!
    @twostella: l’anice è così: miete vittime o consensi, chi lo adora e chi lo detesta… credo che lo puoi pure fare fuori ma ci metterei qualche altro profumo che ti piaccia, perchè l’impasto da solo rischia di essere un po’ “stucchevole”, sa un po’ di meringa insomma…

  7. Saretta scrive:

    mamma che buoni devono essere!!!L’aniche mi piace tantissimo e sono certa che me li papperei tutti!
    buona giornata
    saretta :)

  8. Ady scrive:

    L’anice è una cosa che come il coriandolo non riesco proprio ad amare, eppure ci ho provato perchè sostengo che ci ama cucinare debba necessariamente conoscere tutti gli aromi e profumi…ma niente, il cardamomo????
    Un abbraccio è sempre un piacere leggervi

  9. MICHELA scrive:

    Ohilà che bella ricetta !!!
    Questa serve per tirar su le mamme oggi non per le merende.

  10. gatto goloso scrive:

    ho preparato anche io, tempo fa, dei biscottini aniciosi!
    Non avendo a disposizione dei semi di anice avevo usato quelle tristissime fiale con essenza di anice da supermercato… però alla fine il biscotto era davvero aromatico e goloso!
    :-)

  11. Barbara scrive:

    Adoro l’anice e i tuoi bei biscottini… e ci ho messo un po’ a capire quanto zucchero usare.. ma ci sono arrivata anch’io! Ops… grazie!