polvere di arancia, tagliatelle e carciofi

La pancia deve avere una sua memoria, o forse è la bocca che tieni i conti di quel che in passato ha funzionato per un’associazione di sapori, e così finisce per suggerirti all’orecchio che sì si può fare, perché no?!
L’idea di partenza è stata di quelle semplici e domenicali (tiriamo un po’ di pasta), poi però pareva brutto non giocarci un po’ sopra (ma quelle scorze di arancia seccate con l’essiccatore nel barattolo lì dietro alla farina di grano arso della Virgi?), e infine bisognava pure condirla con quel che c’era in frigo (pensando di essere originali e invece mica tanto)

Per la pasta
consueto procedimento (100 g di farina per un uovo di media grandezza) con l’aggiunta però di un cucchiaino di polvere di arancia essiccata

Per il condimento
1 cipollina appassita con poca acqua finché non è trasparente, poi i carciofi (puliti, tagliati a spicchi e tenuti a bagno in acqua acidulata), mezzo bicchiere di vino bianco a fiamma viva, poi piano piano finché non sono morbidi (con i carciofi di questa sagione non ci vorrà molto). Spegnere e aggiungere l’olio extravergine di oliva e la bottarga grattugiata.

Ps la foto lì sopra è del tutto a crudo con le scorzette di arancia essiccate che non sono finite nel frullatore.

8 Commenti a “polvere di arancia, tagliatelle e carciofi”

  1. che belli i colori della foto! Anche a crudo la vostra pasta è invitante! Mi piace questa associazione di sapori..carciofo + bottarga l’ho provata ma mani con l’arancio!

  2. ominodipolvere scrive:

    ma senza essiccatore come l’essicco l’arancia ora che i termosifoni sono spenti? nel microonde si è carbonizzata…please, help…

  3. giada scrive:

    E io che mi sono fatta un insalata di carciofi con arancia e bottarga, è un ottimo suggerimento e la prossima volta aggiungo un piatto di pasta, mi piace come abbinamento!

  4. Marcella scrive:

    Ho fatto la torta per Costanza,vorrei inviarvi la foto ma l’indirizzo mail non e’ valido,me lo scrivete????
    Marcella