ontheair

Siamo in vacanza finalmente e definitivamente dopo trasbordi, traslochi, genetliaci, consegne di libri (!) a venire, in un ritmo un tantino vorticoso che ci ha fatto girare la testa e perdere un poco di orientamento.
Siamo in vacanza dunque, sparpagliati al sole, sull’amaca, a bordo di scoglio nero di lava. Ma per non perdere del tutto il filo teniamo accesa la radio, perché, con qualche timidezza e molto divertimento, siamo ospiti nella versione estiva di Twilight, condotta da John Vignola su Rai Radio 2. E di che parliamo? di colazioni, visto l’orario, non tutte dolci ma tutte piuttosto estive.

La trasmissione è in onda il fine settimana dal 4 di agosto a partire dalla 6.30, ma è scaricabile sul sito dedicato a Twilight qui.
Buona colazione!

PS se poi qualcuno volesse sintonizzarsi su radio 3 alle 14.00 nei giorni feriali troverebbe Cose nostre, trasmissione (non di cucina! ma di oggetti che hanno cambiato il nostro quotidiano) di cui una tra i calycanti è stata co-autrice con Peppino Ortoleva (regia di Giovanni Cordoni) alcuni secoli fa…

PPS speriamo presto di mandare anche qualche cartolina, oltre che messaggi nell’aria…

8 Commenti a “ontheair”

  1. sara scrive:

    ben tornati, anche se solo tramite questo un breve annuncio, ci mancavate!

  2. Ila scrive:

    Che bello ritrovarvi anche solo nell’aria! Mi siete mancati. Non vedo l’ora di ascoltarvi ospiti del grandissimo John. Buone meritate vacanze!

    BAci

  3. comidademama scrive:

    Bellissimo avere vostre notizie. Mi mancavate molto.

    Buone vacanze e ora mi metto in ascolto della vostra pissaladière a colazione!

  4. comidademama scrive:

    Sentito tutte le puntate. Entrambe avete una voce super :)

  5. miciapallina scrive:

    Non c’è niente da fare…. siete vulcanici!
    firmato… una vostra fan accanitissima!
    miciapallina

  6. Giordana scrive:

    Bellissima trasmissione, ci voleva proprio…

  7. [...] lustri (e lustri!) di bisù ( o bijoux, o bisiù) grandi come una clementina, arriva su RAI Radio2 Marie de la Cucina di Calycanthus, in un pomeriggio d’estate, a spiegarmi [...]