zenzero candito nel suo sciroppo

Lo abbiamo usato in tante cose, da ultimo nel semifreddo di pere pubblicato qualche post più in là, ma la verità è che questo sciroppo-confettura-canditura è versatilissimo. Con il dolce, con il salato e pure da solo sciolto in una tazza di acqua calda con qualche goccia di limone: fa bene al cuore, fa bene all’anima, fa bene all’inverno che speriamo presto finisca, fa bene alla gola quando brucia e perde la voce…

La ricetta è di Lucilla e noi la riportiamo tale e quale con un grazie grande e un abbraccio!

Ingredienti
250 g di zenzero fresco
350-400 g di zucchero
750 ml di acqua (circa)
1/2 cucchiaino di cremor tartaro

Sbucciare lo zenzero e tagliare prima in fettine sottili, quindi in filetti sottili (a julienne). Mettere sul fuoco lo zenzero con lo zucchero, l’acqua e il cremor tartaro. Lasciare soffollire a fuoco moderato finché lo zenzero diventa traslucido e lo sciroppo di zucchero si addensa. Invasare caldo. Si conserva molto a lungo.

2 Commenti a “zenzero candito nel suo sciroppo”

  1. lucilla scrive:

    se era l’ultimo cucchiaio…. lo rifaremo! Va benissimo anche d’estate…
    Un abbraccio anche a te
    Lucilla

  2. zil scrive:

    Vi segnalo il concorso “appetitoso” del “Panino giusto”: progetta il tuo panino e vinci un viaggio a Londra con Alessandro Borghese. In più il panino vincitore verrà distribuito per una settimana nel punto vendita indicato al momento della registrazione http://www.ilpaninogiustoperte.it/