biscotti indiani

Ho l’impressione che questi biscottini qui sopra, profumati di spezie, esotici ma al punto giusto abbiano poteri quasi magici. Di una scatola di latta riempita in due piccole infornate una sera dopo cena, è saltata fuori merenda e colazione della sottoscritta, molte piccole incursioni in forma di spuntino del suo papà, un piccolo furoshiki per un’amica cara e il conforto di viaggio per il fotografo che, in un pomeriggio di tempesta, si muoveva tutto solo dal Trentino fino a Roma. Son cose.

La ricetta è tratta dal libro di cucina indiana di Jody Vassallo, di cui credo proveremo molte altre cose. Unica avvertenza: distanziate i biscotti che dilatano nel forno e lasciateli ben raffreddare prima di toccarli!

Biscotti speziati alle mandorle

125 g di farina
1 cucchiaino di zenzero macinato
1/2 cucchiaino di cardamomo macinato
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
2 cucchiai di mandorle in polvere
50 g di pistacchi
200 g di zucchero di canna non raffinato
125 di ghee sciolo (o burro)

Scaldare il forno a 160°C. Setacciare la farina, le spezie e il bicarbonato. Incorporare le mandorle in polvere, metà dei pistacchi (macinati), lo zucchero e abbastanza ghee per formare l’impasto. Formare delle polpettine con dei cucchiaini e appiattirle un po’. Coprire con i pistacchi rimasti. Disporre i biscotti su una teglia (distanziati!!!) e infornare per 20-25 minuti. Lasciare raffreddare prima di servirli (e di manipolarli!)

4 Commenti a “biscotti indiani”

  1. Elvira scrive:

    Dal week end lunghissimo ho riportato su – tra le tante cose pescate negli scatoloni, ormai pezzi di casa – il mio libro preferito di ricette speziate, e ho tanta voglia di sentire di nuovo questi profumi.

    Secondo te diminuire la dose di zucchero comprometterebbe il risultato?
    Un abbraccio

    Elvira

  2. Ila scrive:

    L’amica che ha ricevuto il furoshiki ringrazia. Questi deliziosi biscotti sono stati molto apprezzati anche dal goloso di casa.