Curry Massaman alle verdure

La cucina thai ci affascina e sempre con molta timidezza e spesso con qualche precauzione ci avviciniamo ai banchi orientali dei mercati, chiedendo informazioni sui diversi ingredienti e soprattutto sul loro utilizzo. La faccenda si conclude quasi sempre con poco successo: le melanzane piccine sono melanzane, il basilico thai basilico, l’ocra ocra, il kefir kefir (quando si trova…), come dire che a maneggiare le cose di casa propria si finisce con l’avere poche parole in bocca. Che cos’è il pomodoro? Come si cucina la zucchina? Cosa fate con il limone? Se ci facessero queste domande rischieremo di essere laconici o al contrario inutilmente verbosi, certamente poco utili. La verità è che è meglio mettersi a fare, con una guida possibilmente, che sia un libro, una maestra, un maestro, un tutorial via web, ma insomma provare.

Marie ci si è buttata, con l’aiuto di una maestra appunto. Nel frattempo poi a furia di insistere e di sperare al mercato di Trionfale, al solito banchetto appena entrati sulla destra, è arrivato un omino piccolino e gentilissimo: ci ha capite al volo, ha tirato fuori da meandri inaspettati robe mai viste condite pure di qualche consiglio. Ormai non vogliamo che lui.

Ingredienti

Un wok
1 zucchina
2 carote
1 piccola melanzana
1 patata
1 manciata di fagiolini verdi
un pezzetto di ginger
2 cipollotti freschi
6 foglie di kefir
1 barattolo di latte di cocco
salsa di pesce Nam Pla
salsa di soya (quella non giapponese)
1 cucchiaio di massaman curry

Far soffriggere in olio di semi nel wok a fiamma viva il ginger ed i cipollotti. Mettere da parte. Far saltare, sempre in poco olio di semi le verdure (la patata va precedentemente sbollentata) e mettere da parte. Far soffriggere  in olio e a fiamma viva un cucchiaio circa di curry con un po’ di latte di cocco. E’ preferibile mettere il latte di cocco in frigo prima di usarlo, così da utilizzare la parte sopra che è più cremosa. Dopo pochi minuti aggiungere le verdure, le foglie di kefir dove avremo tolto la parte centrale più dura ed un pezzetto di cannella. Per salare si usa la salsa di pesce e si aggiunge anche un po’ di salsa di soya. Far cuocere lentamente. Si può accompagnare di un riso bianco.

Meglio preparare il giorno prima, tenendola in frigo, si insaporisce meglio.

5 Commenti a “Curry Massaman alle verdure”

  1. Elvira scrive:

    sorrido perchè i miei thai curry sono sempre un po’ fasulli. Ultimamente, con le paste di curry rossa verde e gialla inviate da Alex sono un po’ meno fasulli. Ma foglie di kefir e salsa di soia non giapponese…devo fare un giro a ponte Milvio, ok!

  2. e io invece di prendere un libro…stampo il tuo post!! Ottimo il tuo curry, non mi sembra difficilissimo da fare.