gli gnocchi di farina cotta di Elvira

Ci son cose che rimangono in mente affondate dentro a un cassetto mezzo aperto e mezzo chiuso, e mentre la stagione ristagna diventan buone e persino urgenti all’improvviso. Così una mattina ti svegli e lo sai: è ora di farli gli gnocchi di Elvira quelli solo farina e acqua, un po’ come per la pasta à choux. Ci vogliono 8 minuti 8 e papà si è leccato i baffi, anche con il sugo semplice, che qualche volta la passata di pomodoro e qualche aroma è tutto quel che ci contenta.

Ricetta da Elvira, qui:
http://www.unfiloderbacipollina.it/gli-gnocchi-di-farina-cotta/
aggiungendo solo a mo’ di conferma che sì, meglio impastare a caldo sul tavolo, ma davvero è facilissimo, quasi fosse plastilina da bambini.

6 Commenti a “gli gnocchi di farina cotta di Elvira”

  1. Reb scrive:

    Pensate che mi son trattenuta per pudore, sino ad oggi ma domani chissa’, dal fare post su ‘pane et salsa’, che per me e’ amarcord di quelli che fan stare bene ma bene per davvero. Lo gnocco farinacquatico l’ho messo in lista anch’io.
    Che vi baciucchio forte l’ho detto?

  2. Elvira scrive:

    Ma sai quanto mi fa felice che siano piaciuti tanto al tuo papà? Da Napoli al Trentino con furore, bisogna che lo dica anche a Carmencita :)

  3. rosa scrive:

    è così rassicurante sapere che quando il tempo scarseggia si può sempre contare su ricette tanto semplici quanto efficaci! per non parlare del fatto che il carattere ‘plastilina’ rende questo impasto particolarmente adatto a intrattenere altre 2 paia di manine sulla spianatoia così che la mamma possa goderseli questi gnocchi da tagliare, uno ad uno :-)

  4. Gaia scrive:

    Mai fatti gli gnocchi.
    Ma visto che qui, il fagiolino apprezza ultimamente solo pasta al pomodoro, voglio provare a farlo giocare con acqua e farina prima e farlo mangiare poi!
    un bacione a tutte, elvira compresa!

  5. Gaia scrive:

    Che meraviglia! !