biscotti della fortuna per il 2009

 

Quello che si chiude in questo scampolo di ore è stato un anno pieno di cose, di giorni, di fotografie, di ricette,di sapori, di morsi dolci e amari, uno di quegli anni in cui ci si accorge all’improvviso che si cresce anche se non si vuole, che i bocconi sotto il palato non sono tutti uguali come i giorni che gli abbiamo contato.
Ma è stato un anno, quello che se ne va, in cui abbiamo misurato nuove energie ed è stato soprattutto l’anno in cui questa cucina si è messa in piedi, o per dire meglio, in cui si è messa sul web. Abbiamo ancora un po’ di mesi prima di finire un anno ma siamo felici di vederla crescere e per festeggiare abbiamo avuto voglia di fare biscotti ma che portassero fortuna naturalmente… perché, diciamocelo, si spera sempre che quello che viene sia meglio di quello che finisce!
Auguri a tutti!

La ricetta

Nota: la ricetta oltre che l’idea è presa dal numero invernale di Marie Claire Idées, rivista che si trova piuttosto facilmente anche in Italia (almeno nelle grandi città) e che è letteralmente un pozzo di idee. In sè la ricetta è piuttosto facile, anche se i tempi di cottura della pasta sono difficilissimi da calcolare: variano infatti attorno ai 5 minuti ma dipende dal forno e da mille circostanze.

Ingredienti
(per circa 20 biscotti)
50 farina
55 zucchero a velo
30 g burro
2 chiare

Per prima cosa ritagliare dei bigliettini di carta estremamente piccoli (0,5 cm di largezza e 5 cm di lunghezza) sui quali scrivere auguri di buona fortuna, piegarli e tenerli da parte.
Sciogliere il burro e farlo ben raffreddare, nel frattempo setacciare la farina e lo zucchero. Sbattere le chiare a neve ben ferma e incorporare lo zucchero, il burro freddo e la farina, formando una pastella morbida e piuttosto liquida. Dividerla in quattro ciotole e mettere in ciascuna una quantità crescente di colorante per alimenti (rosso) in modo da avere 4 gradazioni dello stesso colore.
Stendere sulla carta da forno dei dischi di circa 7 cm di diametro e cuocere in forno preriscaldato (ma tenuto molto basso) per circa 4-5 minuti, quindi togliere dal forno ancora morbidi, mettere su ciascun disco un bigliettino quindi ripiegare e appoggiare sul bordo di un bicchiere per dare la forma finché non si saranno freddati.

maite, marie e il fotografo

18 Commenti a “biscotti della fortuna per il 2009”

  1. erika scrive:

    buon anno a voi!

  2. manu e silvia scrive:

    ma che belli: questi biscotti ci hanno sempre incuriosito tantissimo!!! li proveremo sicuramente!!
    un bacione ed un augurio per un frizzante 2009!!

  3. nicolas scrive:

    quando li abbiamo preparati ero il cronometrista, buon anno a tutti.

  4. Ady scrive:

    Cari, leggendo il vostro post mi è sembrato di leggere il mio anno passato non il vostro,(di morsi dolci e amari, uno di quegli anni in cui ci si accorge all’improvviso che si cresce anche se non si vuole, che i bocconi sotto il palato non sono tutti uguali come i giorni che gli abbiamo contato.) queste sono le parole che mi hanno fatto correre un brivido lungo la schiena, difficile da spiegare…sensazioni, emozioni.
    Con un pizzico di tristezza e malionconia che spero tra qualche ora e magari sotto i fumi delle bollicine, diventi allegria ( la vedo dura non sono una gran bevitrice), vi auguro con il cuore un anno pieno di grandi cose come quelle che ci avete regalato fino ad ora…un abbraccio a voi!

  5. Sol scrive:

    Los felicito por el blog, me he vuelto adicta…

  6. enza scrive:

    oh mamma mia, basso quanto? :)
    vi auguro un 2009 almeno all’altezza del 2008 (se vi è piaciuto) o meglio (se vi ha deluso).
    vi ho citati nel mio ultimo psot, vi va di dare un’occhiata?

  7. Virginia scrive:

    Ciao Calicanti! Benvenuti nell’anno nuovo…pensate di farmi rosicare per i prossimi 365 giorni (meno un secondo)????
    Baci baci baci!

  8. maite scrive:

    contaci Virginia! baci baci baci anche a te

  9. caly scrive:

    @Enza: wow! bella la ricetta comparata di anatra all’arancia e poi casi fortuiti (o affinità elettive?) abbiamo anche noi una foto di un’arancia “decorticata” che avevamo usato non per l’anatroccola ma per un’altra cosetta vitaminica che vedrai prestissimo in pdf… sempre che il fotografo si sbrighi, che ques’anno è un po’ pigretto…

  10. ilfotografo scrive:

    @Sol, hola. feliz año a ti. A nosotros tambien nos gustan tus fotos y tu web, y además somos aficionados a los mercados y a la cocina española. besos.

  11. Virginia scrive:

    Sentite un po’, calicanti, a proposito di spagnolo, sbaglio o il vostro simbolo si rifà ad un totem di arte indalo???

  12. ilfotografo scrive:

    hola (@)virgi. l’idea era quella di una corolla di calycanthus rovesciata (vedi chi siamo) che diventa una cupoletta di quelle delle alzatine… (sai maite con le alzatine va in brodo di giuggiole!). Muàs a ti tambien

  13. Barbara scrive:

    Auguri perchè il 2009 possa essere migliore del 2008! E grazie per questi deliziosi biscottini!

  14. Virginia scrive:

    Maite è perversa!!!!
    E’ vero, è la corolla del fiore, però ricorda tantissimo un totem che tiene tra le maniun arcobaleno che gli passa sopra la testa…
    Vedi qui:
    http://www.indalo.de/_borders/top.ht1.gif

  15. Virginia scrive:

    Ok, ok…ho finito di fare dell’iconologia da due soldi!

  16. FrancescaV scrive:

    non sapevo si potessero fare anche in casa i biscotti della fortuna, mi cimenterò. Auguri per il nuovo anno cominciato.

  17. Maite scrive:

    FrancescaV auguri anche a te, per quanto riguarda i biscotti lo ignoravamo anche noi prima di provarci…. non è semplicissimo ma si può fare!