polpette di alici al peperoncino fresco

Sulle polpette bisognerebbe scrivere un’enciclopedia e santificarle laicamente.
Quelle di pesce poi meritano encomi assoluti per sapore e per consistenza, unico problema a volerne trovare uno, il prezzo che spesso fa desistere… a meno di non farle con pesce avanzato da altre preparazioni, che è di per sé un’ottima idea. Comprare branzino per farne polpette ha l’aria di un lusso.
Questa versione qui, scovata e rielaborata in un ricettario di cucina siciliana, ha il vantaggio di usare pesce economico e buonissimo (anche se minacciato di estinzione…) e per di più di trattarlo a pezzettini e non proprio a macinato. Di nostro ci abbiamo aggiunto peperoncino fresco che è arrivato diretto dalla campagna in Sicilia dove ce n’è un cespuglio pieno e rosso e insomma le polpette ci sono piaciute, piaciute, piaciute… tanto!

  

La ricetta

Ingredienti

100 g di alici (il peso si intende da pulite)
2 uova
1 cucchiaio di farina di semola
1 cucchiaio di pangrattato
100 g di parmigiano
peperoncino fresco (a piacere e secondo piccantezza)
sale
olio per frittura

Pulire le alici (togliere testa e lisca), lavarle e tagliarle a pezzettini piuttosto piccoli. Sbattere le uova, unire il pangrattato, la farina e il parmigiano quindi le alici, un pizzico di sale e il peperoncino. Friggere in olio caldo, scolare sulla carta assorbente e servire calde spolverizzate di sale. 

Nota: ne approfittiamo per ringraziare MariaLuisa, Valerio e Giulia per le splendide ciotoline che ci hanno regalato e che hanno ospitato (per poco…) le polpettine in questione, ancor più felici di sapere che vengono dall’ altro mercato del Mandacarù.

maite

14 Commenti a “polpette di alici al peperoncino fresco”

  1. rosanna scrive:

    quante uova ? un paio ?

  2. Barbara scrive:

    bellissime queste polpette!
    Adoro le alici…non so se è tempo do fritti (leggi dovrei stare a dieta) ma non so se resisterò a lungo.

    Grazie!

    p.s. mi accodo a Rosanna: quante uova?

    Barbara

  3. maite scrive:

    scusate… come al solito nel trascrivere mi scordo le cose fondamentali: 2 uova!

  4. lydia scrive:

    Appoggio in pieno la santificazione laica delle polpette di ogni genere

  5. gatto goloso scrive:

    capperi… mi hai fatto venire una voglia di alici … ecco!
    Ho fatto 2 mesi a non volerle piu mangiare (ne avevo prese troppe!)… ma adesso mi hai stimolato le papille gustative!
    :-)

  6. Ady scrive:

    Adoro le alici che praticamente cucino in tutti i modi ma non ne ho mai fatto delle polpette :0!
    Qui fa freddo piove, c’è la nebbia e pensare che in posto in Italia ci sia una pianta di peperoncini freschi che crescono al sole, beh mi riappacifica con la vita ahahah, un bacio e buona giornata!

  7. fra scrive:

    Alle polpette non si dice mai di no…e queste sono deliziose!

  8. Saretta scrive:

    Ode alla polpetta, specie di pesce!Capolavoro…

  9. Astrofiammante scrive:

    non c’è nemmeno bisogno della forchetta….
    allunghiamo due sole dita e opplà…. buoneeeee

  10. artemisia scrive:

    bello; anche con il baccalà (le polpette :))

  11. caravaggio scrive:

    ottime queste polpette e da buona sicula già sento il sapore in bocca ciao

  12. Barbara scrive:

    In questo periodo le trovo piuttosto piccole e “scoccanti” da pulire… ma queste polpettine sono talmente invitanti che non riesco a non farle: grazie e buon fine settimana!

  13. caly scrive:

    eh sì Barbara, un po’ una scocciatura questo affare della pulitura e più sono piccole più è scocciante, ma allo stesso tempo è una specie di corpo a corpo con il pesce, finisce che in qualche modo ci parli…

  14. francesco scrive:

    ..e se scrivete un’enciclopedia sulle polpettine io sarò qui a sfogliarla ogni sera! sto leggendo ogni articolo con la frenesia di un bambino che apre per la prima volta un libro di favole, pagina dopo pagina, foto dopo foto, ricetta dopo ricetta.. adesso che vi ho incontrato non vi lascerò più!!!