insalata di mare del tio luis

Quando alla presentazione dei libri lo si racconta finisce tutto in una grande risata. Ma la verità è che essere invitati a una cena con shooting può essere un supplizio, il calvario di Tantalo, la pena inaspettata dell’attesa infinita. Così abbiamo deciso di dare un volto a questa prova e di fotografare proprio l’attesa, con il suo piatto in mano.
Il suo primo interprete è il nostro amico Luis che tante volte si è seduto al tavolo grande della nostra cucina a Barcellona, aspettando volta volta il farsi (fotografico!) degli gnocchi, del pesce al sale, dell’arrosto con le albicocche.
Ogni volta avevamo inizato fiduciosi di avere lo scatto veloce, di aver preparato tutto mentalmente, di aver calcolato ogni imprevisto, ma poi sotto le luci calde delle lampade il tempo si scioglie e le discussioni si intrecciano con l’ossessione di aver catturato tutto e tralasciato niente.

Luis, che di professione fa l’architetto, ha posato plastico e paziente. Nelle mani teneva un’insalata di gamberi e calamari che è diventata l’abitudine di almeno una volta alla settimana da quando frequentiamo il banchetto della Enriquetta al Mercato di Santa Caterina.
La ricetta va in un baleno e prevede la cottura separata di gamberi e calamari alla piastra (questi ultimi preventivamente aperti e incisi a gratella con un coltello), quindi il riposo in una marinatura di salsa di soia, olio extravergine di oliva e marmellata di arance (poca!). Al momento di servire si aggiungono avocado in fette sottili e menta fresca.

Per le foto e lo styling, non serve dirlo, tempi più lunghi.
Ciotola di ceramica con disegni azzurri Giovelab e piatto di latta bianco con bordo blu del mercato di Encants. Il muro “naturale” dello studio casa di Barcellona e per Maite la “salopette” apuntob che è stato l’abito dell’estate.
Per lo scatto: Fuji XE1, obiettivo 50 mm equivalente
Illuminazione: 2 fari a luce continua con softbox.

8 Commenti a “insalata di mare del tio luis”

  1. He, he quanti dettagli. Certo che lo sguardo dell’amico Luis della prima foto la dice tutta:”ma quando se’ magna???” :-D :-D :-D

  2. francine scrive:

    Charmant.
    f.

  3. Gaia scrive:

    Bcn…
    mi manca già.

  4. marie scrive:

    viva Luis.

  5. Francesco da Novara scrive:

    Perdonatemi se, malgrado l’aspetto più che invitante di gamberi e calamari in primo piano, il mio sguardo non può fare a meno di soffermarsi sui contorni imprecisi del viso di Luis, “plastico e paziente”. Quale piacevole supplizio quell’attesa al suo fianco! O forse è la Fuji XE1 che è capace di creare simili meraviglie?