riso al latte

Le riz au lait fa parte della merenda di molti bambini francesi e non solo: cambia il nome, a volte di poco la ricetta e certamente la provenienza del riso ma per il resto la tradizione è la stessa in Spagna e anche in Portogallo.
Qui a Barcellona fa parte del menù delle Granjas, ovvero di quella specie di latterie che sono dedicate alla colazione e alla merenda, in buona compagnia di churros, magdalenas, mel y matò e altre coccole regressive, ma per Marie sono Francia senza se e senza ma.

Così quando, come ogni domenica mattina, ascolta da una Roma sonnacchisa « On va deguster » una trasmissione di cucina su France Inter condotta da François-Régis Gaudry il ricordo le si incespica su quel sapore lì, lattoso come la trasmissione, dedicata appunto al latte.

La ricetta, un po’ diversa da quella consueta che si svolge sui fuochi è di Blandine Boyer, riportata in lingua per nostalgia e tradotta poi sotto:

Pour 6 personnes
1 litre de lait entier frais, cru et bio de préférence
80 g di riz ò risotto, idéalement du carnaroli
75 g de sucre en poudre
1/2 gousse de vanille fendue

Portez le lait à ébouillition, ajoutez le riz, le sucre et la gousse de vanille fendue. Mélangez bien à l’aide d’un fouet puis versez dans une cocotte en fonte. Couvrez et enfournez 2 heures à 130° C.
Mélangez vivement à 2 ou 3 reprises au fouet à main en cours de cuisson pour diffuser l’amidon.
Laissez refroidir jusqu’au lendemain, le riz va finir de gonfler.
Variantes: remplacer le sucre par de la vergeoise brune et la vanille par un bâton de cannelle.

_______________

Per 6 persone
1 litro di latte crudo intero fresco e bio di preferenza.
80 g di riso carnaroli
75 g di zucchero
mezzo baccello di vaniglia

Far bollire il latte, aggiungere poi il riso, lo zucchero e la vaniglia. Mescolare bene con una frusta e poi trasferire in una pentola di ghisa. Incoperchiare e infornare per circa 2 ore a 130° gradi. Mescolare molto forte 2 o 3 volte con la frusta durante la cottura per diffondere l’amido. Lasciare raffreddare fino al giorno dopo, il riso finirà così di gonfiarsi.
Varianti: rimpiazzare lo zucchero con zucchero di canna scura o vergeoise e la vaniglia con un bastoncino di cannella.

Comments are closed.