Posts Tagged ‘francia’

riso al latte

riso al latte

Le riz au lait fa parte della merenda di molti bambini francesi e non solo: cambia il nome, a volte di poco la ricetta e certamente la provenienza del riso ma per il resto la tradizione è la stessa in Spagna e anche in Portogallo. Qui a Barcellona fa parte del menù delle Granjas, ovvero [...]


La Tatin del Fotografo

La Tatin del Fotografo

Lo scorso fine settimana è stato il compleanno del Fotografo. Ne compiva un numero imprecisato di anni e con l’aria vaga, già seduto a tavola, boffonchiava di non ricordare. Quanto però alla richiesta del dolce per la sua festa non ci sono state nè esitazioni, nè vuoti di memoria: la Tarte Tatin voleva con anche, [...]


tuiles

tuiles

Tanto vale confessarlo: les tuiles, intese come biscotti, sono state a lungo un sogno di bambine. Leggere, quasi soffiate, se ne stavano appollaiate sui dorsi dei mattarelli nei libri di cucina (quelli un po’ “primitivi” che sfogliavamo allora…) per poi sciolgiersi in bocca quasi senza masticare, impasto sottile di zucchero e forno. Sì perché nelle [...]


le boeuf carottes d’Olivier

le boeuf carottes d'Olivier

Cucinare con lentezza, con calma, alcuni giorni sembra una cosa inverosimile, e così in queste ore di trasbordi, viaggi e buoni propositi  (tanto per cambiare…), appena si arriva in un porto, anche transitorio, è l’ideale lasciare una carne a cuocere e dimenticarsela (ma non troppo!). Il principio di questa ricetta della tradizione francese è appunto [...]


gratin dauphinois (versione light.. o quasi)

gratin dauphinois (versione light.. o quasi)

Tra pochi, pochissimi giorni saranno cinque anni che questa cucina esiste. In questo tempo abbiamo cucinato davvero di tutto: quel che era assolutamente nuovo e quel che era assolutamente noto, ricette di famiglia, ricette prestate e soprattutto molte cose immaginate sull’estro del mercato o nella noia di tutti gli spostamenti dentro treni sonnacchiosi. Abbiamo messo [...]


pan brioche reloaded

pan brioche reloaded

Non è che sia proprio proprio esattamente la primissima volta che ci proviamo, ma con il pan brioche per qualche oscura ragione che è tangente alle ragioni delle meringhe abbiamo un rapporto complesso. Riesce, non riesce, riesce bene, benino… insomma è una di quelle cose che affrontiamo con un certo timore, anche se in sé [...]


soupe à l’oignon

soupe à l'oignon

Ma davver non l’avevamo fatta mai?  Sulle ricette francesi spesso questo interrogativo si spreca. Si spreca in ragione di tante cose, la prima delle quali è che 2 su 3 (più un pezzettino) viviamo a Roma, ma anche e soprattuto  in ragione del fatto che sempre 2 su 3 abbiamo vissuto a Parigi e il [...]


la pièce montée oubliée

la pièce montée oubliée

La vedete questa cosina qui, un po’ tronfia e tutta imbozzolata? è la versione calycanta di una pièce montée, una cosa che sarebbe una faccenda seria, alta svariati metri, equilibrata ed equilibrista immancabile in molti generi di cerimonia e in particolare in ogni mariage che si rispetti. Noi abbiamo rinunciato ai metri, al mariage, anche [...]


biscotti salati alla birra

biscotti salati alla birra

Era già da un po’ che questa ricetta giaceva nella lista delle cose “da fare”, lista che del resto di questi tempi si sta allungando tanto da sembrare l’indice di un’enciclopedia . Poi il giorno che abbiamo deciso di preparla non è stato così semplice: libro alla mano, traduzione in testa, ricognizione in dispensa e [...]


les crêpes della candelora (nell’inverno stamo dentro o fora?)

les crêpes della candelora (nell'inverno stamo dentro o fora?)

Per la candelora in Francia si mangiano les crêpes. E’ consuetudine nelle famiglie francesi mangiarle proprio il 2 febbraio. La tradizione vorrebbe che si facesse saltare la crêpe con la mano destra e con la sinistra si tenesse una moneta d’oro in segno di prosperità. La mamma di Marie riesce a far saltare la crêpes, [...]


Le paté de mémé

Le paté de mémé

Il fotografo si lamenta, si lamenta e si lamenta. La verità è che quando lo lasciamo solo, non solo se la spassa, ma di norma è ben circondato di provviste. Questa volta nel suo panierino di sostentamento è finito pure un barattolo fait-maison del paté di Mémé. Mémé è il termine francese per dire nonna, [...]


la tarte au citron

la tarte au citron

Più che un post questo è un segnale di fumo! Non perché le tartes au citron si siano bruciacchiate, ma è che la tecnologia ci ha abbandonato e non ci restano che vie di comunicazione più che mai analogiche! La povera maite, poveretta! è rimasta senza rete e le sta provando tutte pur di riprendere [...]


steak au poivre vert

steak au poivre vert

Questo grande classico della cucina francese andrebbe rubricato diretto-filato nella categoria “ricette da single”. Non perché in sè sia semplicissimo (niente di particolare ma qualche destrezza sui tempi la richiede), ma perché, per qualche ragione forse non del tutto esplicitabile, fa un effetto altamente seduttivo. Sarà che è carnoso, cremoso, piccante, aromatico, sarà che appunto [...]


madeleines ricotta e mandorle

madeleines ricotta e mandorle

Le madeleines, nella cucina di calycanthus, sono roba di Marie, non solo per discendenza nazionale ma perché le vengono proprio bene e da sempre. Se poi si aggiunge il fatto che in fatto di dolci Marie non è affatto facile (e le madeleines sono appunto una delle poche cose che addirittura mangia oltre che cucinare) [...]


il pain d’épices all’arancia di Felder

il pain d'épices all'arancia di Felder

Tanto vale confessarlo subito: delle ricette dei cuochi famosi abbiamo spesso paura, un timore reverenziale che si associa al ricordo di molte battaglie perse sul campo, per quanto fossimo partiti armati (e di tutto punto!) delle migliori intenzioni. è che sul libro tutto sembra facile, l’entrata in scena di ogni singolo ingrediente, l’incontro, la cottura, [...]


pizzàs à l’oignon

pizzàs à l'oignon

L’idea l’avevamo sbirciata sull’ultimo numero di Saveur in uno di quei pomeriggi tardi (e rari) in cui si condividono un pezzetto di divano e un angoletto di pigrizia. Tra il dire e il fare è trascorso giusto (ed esattamente) lo spazio compreso tra il divano e il frigorifero, ma tra l’andata e il ritorno c’è [...]


zuppa di crescione

zuppa di crescione

Il crescione non si trova spesso sui banchi dei mercati romani, dunque quando lo si intercetta non è questione di indugiare, di passarci accanto figendo di non sentire… anche perché il crescione, oltre ad essere maneggevole e verdissimo, è un classico della cucina francese, in particolare proprio nella versione soupe. Dunque adocchiati due mazzetti al [...]


gougères

gougères

Leggere sono leggere come nuvole, da tenere impilate sulle mani. In bocca hanno la consistenza dei bigné, degli choux, o meglio ancora delle chouquettes (e infatti si fanno più o meno allo stesso modo), ma sono salate (leggermente), con un gusto di formaggio del nord (gruviera). Calde sono assolutamente strepitose, ma anche tiepidine e persino [...]


ile flottante al mandarino

ile flottante al mandarino

Due dolci di fila.. Sì, perché se è vero che su queste pagine di dolci se ne vedono relativamente pochi_ni, è vero pure che qundo ci vuole ci vuole! Non è tanto, o solanto, che siamo in attesa del carbone nella calza della befana (dimenticandoci per quest’anno, ma solo per questo! della tradizionalissima galette des [...]


i macarons di pierre hermé

i macarons di pierre hermé

Ci siamo andati (anzi andate) e non ci siamo pentite! Ci siamo andate anche se, a dire la verità, avevamo l’idea che a noi non è che i macarons ci facessero impazzire, troppo dolci, troppo stucchevoli, persino troppo romantici; ci siamo andate anche se la visita a Ladurée poco più sotto sempre in rue Bonaparte [...]


zuppa di porri e cognac

zuppa di porri e cognac

L’influsso francese non è ancora sopito (nonstante il calduccio romano del week end) e dunque in bilico sul predellino di treni in movimento si finiscono per avere idee molto letterali, soprattutto quando nella borsa si porta Maigret. A furia di leggere, lungo il dondolio montono nord-sud sud-nord, si arriva al punto di perdersi nelle nebbie [...]


le baron rouge

le baron rouge

Eccolo qui! Giusto per segnalare l’essenza piena di un posto che è un mito, ma che di certo è tanto, tanto concreto! Bar a vin, con il banco di zinco e i tonneaux dove il vino si spilla, un mucchio di gente il sabato e la domenica mattina con le borse della spesa, charcuterie, fromages [...]


croque monsieur in barattolo

croque monsieur in barattolo

Ci sono ricette, immagini, idee che si imprimono nella testa e non se ne vanno più. Così, da quando per un compleanno di qualche anno fa, il libro di José Maréchal sulle verrines (o bicchierini che dir si voglia) ha cominciato a circolare per la cucina e a viaggiare al seguito lungo la linea ferrata, [...]


pissaladière

pissaladière

La pissaladière è un piatto tipico della cucina nizzarda e di tutta la costa limitrofa. Alcuni non usano salsa di pomodoro, solo cipolla, acciuche e anche olive nere, ma la nonna Charlotte, che pure Marie non ho mai conosciuto, la faceva così. E così la nonna Charlotte aveva insegnato all’altra nonna Juana (pure quella di [...]